contatore statistiche per siti
sabato, 15 dicembre 2018

A Formia grande successo per la Festa Nazionale del Cuoco. Tutti i premiati

 

La Federazione Italiana Cuochi lancia da Formia l’idea di una cucina del futuro con cuochi sempre più attenti a mediare tra il cibo che piace e quello che è salutare

 

Ad annunciare quella che si preannuncia come una vera e propria certificazione delle competenze dei professionisti del settore, è stato il presidente nazionale della Federazione Italiana Cuochi Rocco Pozzullo, durante le premiazioni delle due competizioni promosse nella cittadina laziale in occasione dei festeggiamenti per San Francesco Caracciolo, protettore della categoria: la XXI edizione del concorso provinciale “Il Piatto Tipico Pontino“ e lo XI Concorso Gastronomico “La cucina regionale rivisitata in chiave moderna”. Ad ospitare le gare ancora una volta l’Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri della Ristorazione, sede anche di un affollatissimo convegno sul ruolo dello chef nella promozione della corretta alimentazione, moderato dalla giornalista Tiziana Briguglio.

Ad aggiudicarsi la medaglia d’oro in entrambe le competizioni, per la categoria Professionisti, lo chef del ristorante La Capannina di Terracina Roberto Villani, con il piatto: “Scaloppa di faraona con broccoli all’agro e verdure saltate”; secondo classificato nel concorso provinciale Luca Salvatore, Sous Chef del ristorante Evans di Cassino con “Gamberi rossi con rapa rossa e giuliana di verdure”; secondo classificato nel concorso regionale Mattia Silvestri, Sous Chef del ristorante La Trota di Rieti con Rombo con maionese rapa rossa, cips di carote e noci tostate.

Per la categoria allievi a meritarsi sia il primo premio regionale che quello provinciale è stato il team composto da Giusy Riolessi e Angela Ferrante, ex stedentesse dell’ I.P.S.S.E.O.A. di Formia con “ Bocconcini di coniglio lardellati, fegatini saltati e spuma di cacio e pepe” che si sono aggiudicate anche il Trofeo per la XXIII edizione del Memorial Daniele Canali. Secondo posto regionale invece al team dell’Istituto alberghiero di Marino (RM), formato da Raul Gara e Francesca de Blasis, con “filetto di orata in crosta di frutta secca, salsa all’arancia e purea di mela”, mentre il secondo posto Provinciale lo ha vinto la coppia Francesco De Chirico e Antonio Frascogna, allievi I.P.S.S.E.O.A. di Formia, con “Quadrotti di Manzo con crema di patate allo zafferano, funghi e carote saltate”.

Particolarmente toccante la premiazione ai “ragazzi speciali” con abilità differenti, che hanno partecipato alle gare e che visto dare la medaglia d’oro alle coppie composte da Andrea Carroccia e Angela Feola dell’I.P.S.S.E.O.A. di Terracina, con “filetto di orata in crosta aromatica con verdure saltate” e da Michele Abbatiello e Aniello Ennio Gozzi dell’I.P.S.S.E.O.A. di Formia, con “filetto di orata in crosta di patate, carote e broccoli saltati”.

“Obiettivo della Federazione – ha sottolineato il presidente provinciale della Federazione Italiana Cuochi nonché promotore dell’evento, Luigi Lombardi – è infatti quello di dare risalto alle eccellenze soprattutto regionali e locali, attraverso l’organizzazione manifestazioni che permettano di focalizzare l’attenzione sulle peculiarità dei diversi territori e sulla professionalità degli operatori del settore che si adoperano per riportare la sapienza artigiana e l’uso di determinati ingredienti in cucina ”.

La serata è terminata con una Cena di Gala presso il Salone principale dell’Istituto Alberghiero dove hanno partecipato circa 150 ospiti tra chef, ristoratori, referenti istituzionali, giornalisti e aziende partner.