contatore statistiche per siti
lunedì, 16 dicembre 2019

A Formia “La corza de gliu fucarone”

 

 

Un tuffo nel passato…. con un occhio al presente ….. ed uno sguardo al futuro. Sono questi in soldoni gli elementi distintivi e peculiari de “La corza de gliu fucarone”. Ma non solo!!
La “Corza de gliu fucarone”, non ha orizzonti temporali con le sue radici impiantate oltre 1100 anni fa con la famosa battaglia del Garigliano del 915 d.C., passando per l’unificazione di Mola e Castellone del 1819, esattamente 200 anni fa, per arrivare ai nostri giorni.
La “La Corza de gliu fucarone” non ha limiti di campo, visto che riesce a calamitare sotto le proprie ali tutte quelle particolarità che caratterizzano il nostro presente: lo sport, con la parte prettamente agonistica ma pur sempre competizione amatoriale e promozionale, la storia, filo conduttore di tutto il movimento, la cultura, intesa come conoscenza del passato, conoscenza di usi, di costumi, di tradizioni, conoscenza di una eredità storica
dalla quale nasce il presente, l’arte, con la conoscenza di luoghi dal sapore antico e dal fascino tutto particolare.
Ma “La corza de gliu fucarone” è tanto altro. È la riscoperta di valori che si vanno perdendo con il passare inesorabile del tempo: lo spirito di appartenenza ad un territorio, ad una contrada, ad un quartiere, lo spirito di aggregazione, di lavorare per un obiettivo comune, la voglia di mettersi in gioco
confrontandosi su terreni lontani anni luce dal proprio mondo, la voglia di misurarsi con gli altri e con se stessi, il fare gioco di squadra, il rispetto del prossimo partendo dal diverso colore di una casacca per arrivare ad accettare il diverso colore della pelle.
Tutti ideali che trovano ne “La Corza de gliu fucarone” la loro massima espressione, ideali che devono essere il fondamento della nostra società e delle generazioni future.Ma c’è anche dell’altro: ne “La Corza de gliu fucarone” c’è quel pizzico di immaginazione, di leggenda, di mitologia, di eroi, una sorta di
fiaba non scritta che lega le vicende della storia alla fantasia; e lo fa in maniera così persuasiva e così convincente che tutti noi ci sentiamo attori protagonisti di questo racconto e autori di questa sceneggiatura.
Alla nostra generazione compito di mantenere vivo il passato e di rinsaldare il legame con il presente, per un futuro fatto di lealtà, correttezza, onestà e giustizia.

Borgo di Mola
Venerdì 4 Ottobre

Ore 20:00 – piazzetta Caetani –
“Glie Sarracin’a Mola” – teatro in strada.
Viaggio storico leggendario ambientato nell’alto medioevo. In collaborazione con le associazioni di teatro amatoriale e associazioni culturali e sportive.
Progetto e sceneggiatura IDRAB MOLOTANER e di GIANLUCA LOMBARDI.
Ore 20:30 – animazione del borgo con musica tradizionale degli ARGOS e le tammorre dei MALERVA, gli artisti di strada, mercatino medievale e del bricolage. Visite guidate alle aree archeologiche del borgo e alla Torre di MOLA.
– degustazione di piatti tipici in collaborazione con l’associazione ristoratori IL BORGO DI MOLA.
Ore 23,30 – Brindisi sotto la torre.

Borgo di Castellone
Sabato 5 Ottobre

Ore 20,00 – piazza S. ERASMO – “Gliu fucarone a Castellone” – teatro in strada. Viaggio storico leggendario ambientato nell’alto medioevo. In collaborazione con le associazioni di teatro amatoriale e associazioni culturali e sportive.
Progetto e sceneggiatura IDRAB MOLOTANER e GIANLUCA LOMBARDI.
Ore 20,30 – animazione del borgo con musica tradizionale: gli organetti e il coro dell’ASS. ARIELLA di Cellole; le tammorre di NOTE DIATONICHE; gli artisti di strada, il mercatino medievale e del bricolage. Visite guidate alle aree archeologiche del borgo e al Cisternone.
– degustazione di piatti tipici in collaborazione con i ristoratori del BORGO DI CASTELLONE.
Ore 23,30 – Brindisi sotto la torre.

Centro di Formia
Domenica 6 Ottobre

Ore 17:00 -17:30 – Piazza Mattei – raduno dei figuranti e dei rappresentanti delle contrade di Formia.
Ore 17:30 – Inizio del Corteo Storico da P.zza Mattei, seguendo via Vitruvio, Via E. Filiberto – P.zza Largo Paone.
Ore 19:00 – P.zza Aldo Moro, “Insieme in attesa” – spettacolo di intrattenimento e cronaca della gara, in attesa dell’arrivo.
Ore 19:15 – P.zza Largo Paone – spettacolo degli sbandieratori di SESSA AURUNCA e posizionamento delle contrade in gara.
Ore 19:45 – Partenza di: “LA CORZA DE GLIU FUCARONE” – gara promozionale e spettacolare in costume, valida per “IL PALIO DI FORMIA” – Il via sarà dato dal Sindaco di Formia PAOLA VILLA e dalla Madrina della manifestazione MIRELLA SESSA, attrice e modella.
–percorso: Largo Paone, via E. Filiberto, via delle Forma, via Abate Tosti, via delle Terme Romane, via E. Filiberto, via Vitruvio, piazza Aldo Moro.Ore 20:00 – p.zza Aldo Moro, arrivo della gara valida per IL PALIO DI FORMIA, 1 edizione, raduno delle contrade partecipanti.
Spettacolo di intrattenimento con gli sbandieratori, artisti di strada, concerto di musica delle tradizioni con gli organetti della SCATOLA DEL VENTO diretti dal maestro ALESSANDRO PARENTE.
Degustazione di dolci a cura delle aziende di pasticceria locali.
Ore 21:30 – premiazione della contrada vincitrice del PALIO DI FORMIA.
Ore 23:00 – Brindisi in piazza, Arrivederci al 2020