contatore statistiche per siti
domenica, 17 dicembre 2017

Aiutiamo la fondazione Ronald McDonald

 

Appuntamento oggi a Formia in Via Vitruvio

 

di Federica Leccese

Oggi invitiamo chi conosciamo ad andare presso il McDonald di Formia, a Via Vitruvio, dove si terrà un evento di solidarietà promosso dalla fondazione Ronald McDonald.
Si tratta di un’organizzazione no profit che, dal 1974, ha per obiettivo quello di creare, trovare e supportare programmi che migliorino la salute e il benessere dei bambini e delle loro famiglie attraverso la costruzione, l’acquisto o gestione di Case Ronald (ubicate nelle adiacenze di strutture ospedaliere) e di Family Room (situate direttamente all’interno dei reparti pediatrici) per offrire ospitalità e assistenza ai bambini malati e alle loro famiglie durante il periodo di cura o terapia ospedaliera, in quanto l’insostituibile presenza di mamma e papà aiuta ad alleviare i disagi.
Tutto parte da Philadelphia,quando la figlia di 3 anni di Fred Hill, popolare giocatore di football americano, si ammala di leucemia. Hill e sua moglie sono costretti a lunghe giornate nelle corsie dell’ospedale, mangiando il cibo dei distributori automatici e facendo del proprio meglio per nascondere alla figlioletta Kim la tristezza, la stanchezza e la frustrazione di quei giorni. Gli Hill si accorgono che anche gli altri genitori attorno a loro si comportano allo stesso modo e che molte delle famiglie hanno viaggiato a lungo per portare il proprio figlio nella struttura ospedaliera. Per molti, il costo di una stanza in hotel è proibitivo.
E così che Fred Hill ha un’idea geniale: creare un luogo dove i genitori dei bambini malati possano ritrovarsi con altre persone nella stessa situazione e sostenersi a vicenda. L’idea arriva al fondatore di McDonald’s, Ray Kroc, che ha sotto contratto Fred Hill: appoggia il progetto e promette di raddoppiare ogni dollaro raccolto sostenendo la filosofia “Ridiamo alla società una parte di quello che essa ci porta”.
Grazie all’insolita partnership tra una squadra di football, una catena di ristoranti e un ospedale, la dottoressa Audrey Evans, capo dell’unità oncologica dell’ospedale pediatrico di Philadelphia, riesce a realizzare quello stesso anno una casa come residenza temporanea per le famiglie dei bambini in cura presso l’ospedale. È la prima Casa Ronald McDonald e dà avvio alle attività della Ronald McDonald House Charities. L’iniziativa si diffonde: nel ‘79 sono già più di 10 le case aperte e nei 5 anni seguenti vengono fondate oltre 60 strutture, a cui se ne aggiungono 53 nel giro di altri 5 anni.
Anche in Italia ci sono case della fondazione nei pressi dei maggiori centri pediatrici ed oggi Formia può dare il suo contributo solidale: appuntamento per tutti, quindi, dalle ore 17:00 fino alle 20:30.