contatore statistiche per siti
lunedì, 25 giugno 2018

Al “Premio Roma” 2018: sul podio formaggi e prodotti da forno pontini

 

 

Si è tenuta sabato 26 maggio presso la Sala del Tempio di Adriano la cerimonia di premiazione del Concorso per i migliori pani e prodotti da forno tradizionali “Premio Roma”, promosso dalla Camera di Commercio di Roma e realizzato da Agro Camera in collaborazione con ARSIAL ed in sinergia con Unioncamere Lazio e il sistema delle Camere di Commercio della regione

Per il Premio Roma per i migliori pani e prodotti da forno 52 aziende provenienti da 11 regioni italiane hanno presentato oltre 130 prodotti suddivisi nelle diverse tipologie, i campioni sono stati sottoposti al giudizio di degustatori professionisti che, sulla base di una rigorosa griglia di requisiti organolettici e sensoriali, hanno scelto chi far salire sul podio.

Il concorso ha previsto una sezione dedicata alle aziende di Roma e del Lazio, ed una sezione nazionale per favorire la partecipazione e quindi il confronto tra imprese che, al di là della localizzazione, dovevano essere accomunate dal legame al proprio territorio per creare prodotti tradizionali con dei tratti distintivi tali da intercettare anche il gusto moderno.

Per i prodotti da forno sezione “Biscotteria tradizionale dolce secca” le crostatine di visciole de La Pasticciotta di Russo Antonietta di Latina hanno ottenuto il primo posto mentre la Pagnotta di Pane de Il pane di Onelia holding S.r.l., di Sezze è risultata al terzo posto nella sezione “Pani prodotti con lievito madre”.

Mentre l’azienda setina vanta una consolidata tradizione familiare alle spalle nel settore della panificazione, che è andata crescendo negli anni, ricercando e riproponendo antiche ricette del territorio dei Monti Lepini, La Pasticciotta, invece, nasce dal sogno di aprire un laboratorio dove la titolare solo da alcuni anni produce biscotti e dolci, ispirati alla tradizione reinterpretandoli utilizzando prodotti locali di prima qualità, quale patrimonio gastronomico.

Nel corso della stessa mattinata ha avuto luogo la Cerimonia di Premiazione dei vincitori del Concorso per i migliori formaggi “Premio Roma”, giunto quest’anno alla sua quindicesima edizione.

La struttura del Concorso ha previsto due sezioni. Una sezione regionale, riservata alle aziende di Roma e del Lazio ed un’altra sezione invece aperta non solo alle aziende del territorio regionale, ma anche a quelle nazionali ed estere per stimolare un confronto con produzioni estere simili per tecnica produttiva o per tradizione a quelle del territorio locale.

Sono state 115 le aziende partecipanti, tra queste 37 del Lazio e 33 imprese partecipanti dal resto d’Italia, consolidata, inoltre, la partecipazione delle imprese estere.

Nuovo riconoscimento è stato attribuito all’azienda Casearia Casabianca di Fondi, per la Treccia di bufala campana DOP, che già nel 2014 aveva ottenuto il medesimo premio per la mozzarella di bufala, giusta conferma dell’alto livello qualitativo dei diversi prodotti derivati dal latte di bufala, che viene raccolto direttamente nella medesima azienda agricola che si estende per circa 90ha a pochi chilometri dal Parco Nazionale del Circeo.

“Ancora una volta – ha tenuto a sottolineare il Commissario straordinario della Camera di Commercio di Latina, Mauro Zappia – il lavoro e la qualità hanno permesso a delle aziende del nostro territorio di ottenere questo importante riconoscimento nell’ambito di una vetrina di grande interesse per la promozione delle produzioni a livello regionale e nazionale. Questo premio certifica la tradizione e la bontà del lavoro che molte realtà del territorio portano avanti con impegno nonostante le tante difficoltà.

Allo stesso tempo viene rimarcata la centralità che assume l’agricoltura e il settore gastronomico nell’economia della nostra provincia: un settore che insieme a quello del turismo deve assumere l’importante ruolo di volano”.