contatore statistiche per siti
lunedì, 16 luglio 2018

Andare in affitto, l’opzione preferita dai Millennials

 

 

Un tempo, la casa rappresentava quel bene primario al quale ogni giovane ambiva. Si cominciava a lavorare subito in modo da poter andare via di casa e a comprarne una di proprietà. Oggi la situazione è molto diversa: i tempi sono cambiati, la situazione economica è molto lontana dai fasti di un tempo e gli obiettivi delle nuove generazioni sono cambiati di riflesso portando il numero degli affitti ad aumentare rispetto a quello degli acquisti. Un dato che viene confermato dal report di Doxa, secondo cui il 66% della nuova generazione dei Millennials ha scelto una soluzione in locazione piuttosto che una casa di proprietà.

Millennials: una generazione molto diversa

Lo stacco che separa i Millennials dalle generazioni precedenti è molto più netto rispetto ad altri esempi che possiamo trovare guardando nel passato. Un distacco che è da attribuire innanzitutto al ruolo della tecnologia e del digitale, parte della quotidianità dei giovani d’oggi fin da piccoli. Inoltre, proprio loro sono le prime vittime dell’attuale situazione economica e con un tasso medio di disoccupazione giovanile del 31,7% tra i 15-24enni hanno dovuto modificare le proprie abitudini rispetto alle altre generazioni. E a differenza di come accadeva in passato, nonostante i giovani di oggi abbiano la necessità di rendersi indipendenti, il costo delle case e la disoccupazione gli impediscono di seguire la strada dei genitori. Ecco perché gli affitti diventano sempre più spesso una soluzione quasi obbligatoria per il Millennial che sceglie di lasciare la casa dei propri genitori.

Perché l’affitto viene preferito alla casa di proprietà?

L’affitto risulta essere un po’ una costrizione dettata dai tempi ma anche un’opportunità per molti giovani. Le locazioni consentono infatti di spostarsi continuamente di città in città: una caratteristica che piace soprattutto ai Millennials, oggi privi di radici e spesso legati al lavoro da remoto. Inoltre, l’affitto di una casa consente anche di abbattere i costi nel breve periodo e di investire i propri soldi in altro, senza per questo immobilizzarli.

Cosa è indispensabile per i giovani d’oggi

Ovviamente non si può non parlare di una connessione ad Internet. Avere un Wi-Fi a casa è indispensabile per i Millennials non solo per una questione di lavoro e di studio, ma anche perché li aiuta a sentirsi a “casa” tutti i giorni, in qualsiasi città del mondo. Internet gli consente infatti di rimanere connessi al mondo che li circonda e alla loro città o paese di provenienza, agli amici e ai genitori. Proprio per questo motivo, il mercato si sta adeguando con operatori che presentano sempre più offerte di Internet senza telefono fisso come ad esempio Linkem, andando così incontro alle esigenze dei giovani. Ecco perché il Wi-Fi, sempre più spesso, viene considerato un elemento imprescindibile per la casa dei Millennials.