contatore statistiche per siti
sabato, 24 giugno 2017

Assonautica Latina a lavoro per offrire una vasta gamma di servizi ai propri Associati

 

 

Interesse per la cultura del mare, per le tradizioni marinaresche locali, per la tutela dell’ambiente marino e per tutto ciò che può aiutare l’avvicinamento alla navigazione diportistica del maggior numero possibile di appassionati, ponendo attenzione a quegli aspetti economici, imprenditoriali e logistici che ruotano attorno alla nautica. 

Sono questi alcuni dei fini che la nuova governance di Assonautica della Provincia di Latina sta perseguendo ed in tal senso sta stipulando una serie di accordi e convenzioni finalizzate ad offrire una vasta gamma di servizi ai propri Associati.
A tal proposito è stata sottoscritta una convenzione tra l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza, Direzione Lazio, Grecia e Tunisia, Ente Notificato alla Commissione Europea per la Nautica NB2405 ed Organismo Ispettivo con funzione pubblica riconosciuto ed abilitato ai sensi del DPR 462/01 dal Ministero dello Sviluppo Economico che si occupa di certificazioni per la nautica da diporto
L’accordo, siglato da Giovanni Di Russo, responsabile dell’ANS e dal Presidente di Assonautica Latina Giovanni Gargano, prevede l’offerta di prestazioni di visite tecniche a condizioni economiche agevolate rispetto ai normali costi di mercato nonché consulenza gratuita per quesiti, problematiche varie nel campo della Marcatura CE Direttiva 2013/53/EU e delle imbarcazioni in generale
“L’iniziativa di oggi – avvenuta a pochi giorni dall’elezione degli Organi Associativi, sottolinea il Presidente Gargano – conferma il nuovo impulso con cui sta operando l’Assonautica Latina, incentrando l’attenzione sulle esigenze delle imprese rappresentate per un sostegno concreto nei loro processi di crescita e di sviluppo e per favorire il consolidamento delle attività imprenditoriali del comparto nautico”.
Da parte sua il direttore ANS LAZIO, Grecia e Tunisia dichiara che proprio in un questo momento, dove si rileva una lieve ripresa del diporto nautico, va affermato con maggiore impegno un supporto fattivo a chi va per mare, ai cantieri navali ed a tutti gli operatori del comparto.
“La firma della convenzione, conclude Di Russo, rappresenta un primo passo verso questo obiettivo”.