contatore statistiche per siti
lunedì, 12 novembre 2018

Azienda Telaro: tra passato ed innovazione (#video)

 

 

Serata all’insegna del vino novello lunedì 5 novembre 2018 presso le cantine Telaro in Galluccio (CE), dove ha avuto luogo un evento dedicato ai clienti dell’azienda.
Le cantine vinicole Telaro nascono nel 1987, quando una grande famiglia composta da sette fratelli decide di fondare una vera e propria azienda in cui si produce vino.
Obiettivo della famiglia Telaro è da sempre il raggiungimento di alti parametri qualitativi nelle produzioni e la valorizzazione dei vitigni autoctoni del territorio di Galluccio.
Attualmente l’azienda vinicola Telaro vanta più di 70 ettari di vigneto, nei quali si produce Falanghina, Greco di Tufo, Aglianico, Aleatico, Casavecchia e Fiano.
Inoltre si producono spumanti con il metodo Charmat, in particolare il “Malafemmena” da una base Aglianico ed il “Tefrite” da una base di Falanghina.
Tutto ciò coinvolge animatamente il territorio: il Tefrite è una roccia vulcanica che conferisce diverse qualità minerali al suolo, da cui il vino acquisisce una spiccata sapidità.
L’evento organizzato per i clienti nasce dalla voglia di valorizzare prodotti eno-gastronomici di produzione non solo locale ma anche nazionale ed internazionale.
“Le attività agricole di questo tipo”- racconta l’enologo Pasquale Telaro – “devono coinvolgere una grande dose di passione e sacrifici: solo in questo modo verranno alla luce dei prodotti eccellenti.”

Il tutto è associato al primo vino novello, proponendo una vetrina di prodotti luculliani.
A partecipare con i loro stand, ulteriori aziende di grande calibro: in situ erano presenti maestri pasticceri come “Fiasconaro”, che produce i suoi panettoni in accordo con l’estetica di “Dolce e Gabbana”, “Dario Saltarelli”, vincitore del “superior taste award 2018”, “Venchi”, produttore di cioccolato dal 1878, e “Pimpinella”, specializzato in dolci senza glutine.
Altre aziende importanti che hanno partecipato sono state “Verticelli”, gli ideatori della “Peschiola”, unica sul panorama commerciale italiano, “Ciarcia”, per prosciutti di alta qualità e “Dovel” per i distillati ed i liquori.
Peculiarità dell’azienda vinicola Telaro è quella di essere prima cosa una grande famiglia, e non solo riguardo la parentela effettiva, ma soprattutto riguardo la collaborazione inter partes.
Come un grande esercito non può gioire della vittoria senza dei buoni soldati, così anche l’azienda vinicola è soprattutto duro lavoro di retroscena, testimoniato dalla qualità del loro vino e dalla dedizione che sono la base di ogni iniziativa.
D’altronde, come disse Tolstoj, “possiamo vivere una vita meravigliosa se sappiamo lavorare per coloro che amiamo e amare ciò per cui lavoriamo.”

Krizia Celano