In data 22 ottobre 2020, i carabinieri del locale comando stazione, a conclusione di una attività investigativa culminata con una perquisizione locale delegata dalla procura di latina, che concordava con la motivata richiesta avanzata dall’arma competente, rinvenivano presso il domicilio di un 20enne del posto, già denunciato all’a.g. per il reato di “furto aggravato in concorso”, un trapano a batteria e uno dei due telefoni cellulari provento dello stesso reato consumato a San Felice Circeo il precedente 15.10.2020 nell’ambito del medesimo contesto operativo, il prevenuto veniva contestualmente deferito all’a.g. anche per il reato di “ricettazione” in quanto presso la medesima abitazione veniva rinvenuta una bicicletta elettrica risultata provento di furto perpetrato il 14 ottobre scorso in pregiudizio di un esercizio di rivendita di biciclette dove la stessa si trovava in riparazione per conto di un cliente.

Tutta la refurtiva rinvenuta veniva restituita ai legittimi proprietari.