contatore statistiche per siti
mercoledì, 8 aprile 2020

Calcio, il Gaeta doma il Campus Eur

 

 

Un gran bel Gaeta batte con merito il Campus Eur con due reti nella ripresa di Carnevale e Mariniello, interrotta la striscia di vittorie consecutive dei capitolini che nel finale hanno rischiato di subire più volte la terza marcatura.

Prima del fischio d’inizio consegnata una targa a Maurizio Alfonsi, ora al Campus Eur ma gran protagonista con la maglia del Gaeta nella stagione 07/08, una rappresentanza di storici tifosi ha voluto omaggiare l’attaccante per il suo contributo (23 gol) nella storica promozione in D.

Gesmundo ritrova Azoitei e Mastroianni ma deve fare a meno dello squalificato Celli. Per tutto il primo tempo il pallino del gioco è in mano ai biancorossi con Vitale a disegnare precise geometrie ed Emma e Simonetti a scorrazzare sulle fasce, prezioso anche il lavoro in mezzo al campo di un ispirato Marciano. Il Gaeta va vicino al gol in più di un’occasione: al 7’ Simonetti manda alto da buona posizione, al 15’ e al 23’ Emma si accentra dalla sinistra e manda di poco a lato, un minuto dopo ancora l’esterno sinistro non inquadra lo specchio. La fortuna non sembra sorridere ai padroni di casa quando Garcia non arriva su un ghiotto spiovente di Simonetti. Ma al 40’ gli ospiti si divorano la rete del vantaggio con Prioteasa che prima sfrutta un errore dell’estremo difensore Viscusi e poi non centra la porta.
A inizio ripresa non cambia l’inerzia della partita con Vitale e compagni che spingono alla ricerca del gol del vantaggio. Per ben due volte, a Marciano prima e a Garcia poi, la terna arbitrale annulla il gol per fuorigioco. Lo stesso Marciano conclude di poco a lato un minuto dopo. Ma al 17’ arriva il tanto agognato quanto meritato vantaggio: Garcia vince un contrasto prolungato e fisico con Martorelli, serve l’arrembante Carnevale che supera in dribbling il portiere e appoggia in rete facendo esplodere il Riciniello. Un minuto dopo Emma ha già la palla per chiudere i conti ma conclude tra le braccia di Barrago. La reazione degli ospiti sta tutta nella bella conclusione di Bruziches, fermato dal tuffo plastico di Viscusi. Al 35’ arriva il raddoppio sull’asse dei due subentrati Corrado-Mariniello: cross al bacio dell’esterno per lo stacco da predatore d’area dell’attaccante, nulla può stavolta Barrago e le tenui speranze dei capitolini si spengono definitivamente. Nel finale l’estremo difensore bianconero si frappone alle diverse conclusioni gaetane negando la gioia del gol soprattutto a Ciro Corrado. Al triplice fischio il Gaeta può brindare a una settimana che ha fruttato non solo 7 punti in 3 partite ma anche cinque punti recuperati alla capolista Ausonia, ora a sole quattro lunghezze. Adesso due giorni per festeggiare ma già martedì la testa sarà ai prossimi impegni che in sequenza saranno le trasferte in casa di Paliano e Atletico Lodigiani e poi il big match casalingo contro la stessa Ausonia.

GAETA-CAMPUS EUR 2-0

GAETA: Viscusi, Azoitei, Siciliano, Vitale (20’st Leccese), Mastroianni, Autiero, Simonetti (9’st Corrado), Carnevale, Garcia (25’st Mariniello), Emma (26’st Vuolo), Marciano (34’st Siniscalchi). A disp.: Marrocco, Petrella, Castillo, Ripici. All.: Gesmundo.

CAMPUS EUR: Barrago, Castelluccio (33’st Del Mastro), Pieri, Calveri (33’pt Morra), Marturelli, Gentili, Gamboni, Corvesi, Prioteasa (33’st Alfonsi), Lazzeri (37’pt Di Giovanni), Collorafi (15’st Bruziches). All.: Noto, Verardelli, Timperi, Martinelli. All.: Geminiani.

MARCATORI: 17’ st Carnevale. 36’ st Mariniello.

ARBITRO: Musumeci di Cassino.

Guardalinee: Martino e Calce.

NOTE – Ammoniti: Mastroianni, Carnevale (G); Morra (CE). Angoli 4-3 per il Gaeta. Rec.: 1’pt-4‘st.