contatore statistiche per siti
sabato, 24 agosto 2019

Dal Formia Film Festival all’Ulysses Film Festival. L’evoluzione del Cinema nel Basso Lazio va in scena dal 23 al 25 maggio 2019

 

La Conferenza stampa si terrà il 10 maggio a partire dalle ore 11:30 presso Villa Irlanda Grand Hotel

 

Quest’anno il Festival del Cinema nel Basso Lazio raddoppia. Dal 23 al 25 maggio 2019 si svolgerà la prima edizione dell’Ulysses Film Festival, prodotto da Alfiere productions, in collaborazione con Confcommercio Lazio SUD Area Golfo.

A tal proposito il Presidente e Direttore artistico Daniele Urciuolo ha dichiarato: “Si tratta di un nuovo format, un Festival itinerante pensato in ottica comprensoriale per avvicinare alla settima arte e alla cultura in generale tutti i cittadini del Golfo di Gaeta e non solo. Il Festival nasce come naturale evoluzione del Formia Film Festival che tante emozioni negli anni ci ha regalato ma che rischierebbe – senza il giusto sostegno – di restare chiuso e limitato. Il Formia Film Festival tuttavia per quest’anno ancora conserverà la sua identità e la sua quinta edizione all’interno della manifestazione eleggendo il miglior cortometraggio italiano e straniero, con un primo premio di 300 dollari e con il premio alla migliore sceneggiatura intitolato a Christian OZ Repici”.

“Abbiamo ottenuto i patrocini di ben otto Comuni: Formia, Gaeta, Minturno, Itri, Ponza, Ventotene, Castelforte e SS. Cosma e Damiano. Non abbiamo il patrocinio di Spigno Saturnia perché il Comune attualmente è commissariato ma l’idea è quella di condividere il nostro viaggio interculturale insieme”, ha aggiunto Fabiola Dalla Chiara, co-organizzatrice dell’evento.

Il coordinamento di Confcommercio Lazio Sud, grazie all’impegno profuso dei suoi Presidenti Giovanni Orlandi per Formia, Lucia Vagnati per Gaeta, Scherzerino La Rocca per Itri e Antonio Lungo per Minturno- Scauri, hanno ampiamente collaborato coinvolgendo le imprese territoriali da loro rappresentate.

Soddisfazione espressa anche da parte del Presidente Confcommercio Lazio e Lazio Sud Giovanni Acampora che in merito ha dichiarato: “La sinergia di produzioni, amministrazioni, istituzioni pubbliche e il sistema delle imprese rappresenta la chiave per il rilancio turistico dei nostri territori in un’ottica di destagionalizzazione. Ogni iniziativa che presenti la potenzialità del nostro territorio è un’opportunità per Confcommercio Lazio Sud.” Il Presidente ha infatti sottolineato come oggi il turista è anche un viaggiatore alla ricerca della dimensione esperienziale del viaggio: “Cultura, cinema e percorsi enogastronomici sono le chiavi di volta, per questo crediamo fortemente nella potenza evocativa del cinema e del valore attrattivo, conoscitivo e promozionale del cineturismo”.

“Sarà un viaggio – prosegue Andrea Fico, co-organizzatore dell’evento – proprio come quello dell’amato eroe greco Ulisse che, tra avventure e peregrinazioni, toccò anche le nostre coste del Mar Tirreno prima di trovare la strada della sua Itaca. Si partirà da Formia il 23 maggio presso il Teatro Remigio Paone, venerdì 24 maggio saremo al Teatro Ariston di Gaeta, la mattina di sabato 25 maggio al Museo del Brigantaggio di Itri, per concludere la sera al castello Baronale di Minturno. Come ogni anno ci saranno proiezioni, masterclass, incontri e tanti ospiti”.

Tra le novità di quest’anno – oltre alla Giuria di qualità – ci sarà la Giuria dei giovani composta da alcuni studenti delle scuole superiori del comprensorio, i quali voteranno il loro film breve italiano preferito tra quelli in Concorso. Tra le idee di cine-turismo che hanno da sempre contraddistinto il Festival di Daniele Urciuolo vi è quella di invitare gli ospiti a partecipare a tour turistici tra i siti più interessanti e caratteristici della zona e offrire una degustazione di prodotti tipici locali. Tutte le informazioni saranno visibili sul sito internet www.ulyssesexperience.com e sulle pagine e profili social ufficiali. Nei prossimi giorni saranno svelate altre notizie come ad esempio il programma, i nomi degli ospiti, i nomi dei membri delle Giurie e l’atteso nome della madrina che rappresenterà il Festival quest’anno. Di seguito i titoli delle opere in Concorso:

ITALIAN SHORT FILMS – Cortometraggi italiani

“Aggrappati a me” di Luca Arcidiacono
“Kintsugi” di Danilo Greco
“Elias” di Brando Bartoleschi
“Departures” di Nicolas Morganti Patrignani
“Sadok” di Geraldine Ottier
“La regina si addormenta dove vuole” di Lorenzo Tiberia
“La Gita” di Salvatore Allocca
“Il nostro concerto” di Francesco Piras
“Ius Maris” di Vincenzo D’Arpe
“Take care of me” di Mario Vitale

INTERNATIONAL SHORT FILMS – Cortometraggi internazionali

“Inanimate” di Lucia Bulgheroni
“Back Home” di Marcello De Archangelis
“Grey” di Romane Erdinger
“The Lost Desert” di Huda Al Kadhimi
“Cleaner” di Xinyi Hong