contatore statistiche per siti
domenica, 17 novembre 2019

Festival dei Teatri d’Arte Mediterranei, il programma del weekend

 

 

Un ricco weekend chiude la XV edizione del Festival dei Teatri d’ Arte Mediterranei promosso dal Teatro Bertolt Brecht all’interno del progetto Officine Culturali della Regione Lazio, del progetto per il Mibac “Fari culturali del Mediterraneo”, del riconoscimento Fus, Dopo un settimana di eventi tra Formia e Minturno-Scauri, tra la letture dell’Odissea in barca a vela, lezioni di storia, proiezioni, flash mob, musiche arabe, letture in luoghi speciali, ospiti internazionali tra sabato 24 e domenica 25 agosto il gran finale.

GLI SPETTACOLI SERALI ALLA CORTE DEL CASTELLO. Nella corte del Castello Baronale di Minturno, in un’atmosfera suggestiva due serate di musica e teatro che toccano aspetti diversi, autori, luoghi, scorci, legami, nessi, incontri di questo Mediterraneo. Il 24 agosto alle ore 21:00 al Castello Baronale di Minturno torna Paolo Cresta con un’interpretazione di “Sostiene Pereira” di Antonio Tabucchi e a seguire il “Moby Dick” del Teatro dell’Acquario di Cosenza con la regia di Antonello Antonante. Il 25 agosto la chiusura con il concerto di musiche dal Mediterraneo a cura della compagnia Errare Persona di Frosinone “Esperanto” e il live indie-pop dei Dahlìa. 

CAMILLERI ALL’ALBA. Uno degli appuntamenti più amati del Festival che quest’anno omaggia uno degli autori e intellettuali più amati come Andrea Camilleri. La mattina alle 7:00 presso la Cisterna maggiore nel Parco di Gianola Paolo Cresta e Maurizio Stammati leggono alcune delle sue opere, un omaggio dovuto e sentito. 

GRAMSCI E LA MUSICA.Sarà dedicato al rapporto tra l’intellettuale e politico Antonio Gramsci e la musica l’incontro di quest’anno presso l’ex clinica Cusumano dove proprio Gramsci soggiornò (via Appia Lato Napoli n.30). In quello che oggi è l’atrio di un condominio ormai amico e partner del festival la docente ed esperta gramsciana Maria Luisa Righi curerà l’inedito tema.

ELENA STANCANELLI ALL’EX LAVATOIO DI MARANOLA. Un appuntamento immancabile è il reading\presentazione con Elena Stancanelli e il suo “Venne alla spiaggia un assassino” in programma all’ex Lavatoio di Maranola (incontro del campo sportivo), un luogo sconosciuto anche agli stessi formiani dove un tempo le donne si riunivano per lavare i panni e l’acqua continua a scorrere. La Stancanelli, scrittrice e giornalista, racconterà la sua esperienza sulle ONG accompagnata dalle letture del romanzo.