E’ in programma per sabato 13 ottobre una complessa operazione di ripulitura dei fondali nel mare davanti alle coste di Terracina.

L’operazione, che si svolgerà dalle 9 alle 13, verrà effettuata a cura del Circolo Legambiente Terracina – Pisco Montano e della rete Plastic Free Beaches Terracina con i soci sub Piergiorgio Trillò e Marco Finucci coadiuvati dal Medico di Bordo Dott. @Piergiorgio Saviani con la presenza del Responsabile Scientifico del Circolo e Vicepresidente Gabriele Subiaco e della socia volontaria Annalaura Rossi, tirocinante presso il Circolo, della Università di Siena presso il Dipartimento Ecotossicologia e Sostenibilità Ambientale e tesista sui temi del marine litter a Terracina, e con la gentile collaborazione dei più esperti sub di Terracina Stefano De Prosperis, #PinoMarciano e Vincenzo Marigliani e con il patrocinio e il supporto della Capitaneria Di Porto Di Gaeta – Ufficio Circondariale Marittimo di Terracina, Comandante TV Alessandro Poerio, che a tale scopo ha emesso una specifica ordinanza, la n. 129 del 2018, e Legambiente Lazio.

La zona interessata è conosciuta come “Il Quadro”, un’area scogliosa ad una profondità compresa tra i 30 ed i 40 metri importantissima per il ripopolamento ittico della zona di pesca e infestata da anni da reti e nasse che continuano a intrappolare rifiuti e impediscono il ripopolamento ittico. L’azione, monitorata e controllata da mezzi navali della Guardia Costiera, sarà svolta all’interno del Progetto Sperimentale Fishing for Litter Terracina, parte del Protocollo Regionale Fondali Puliti, di cui Terracina è sito pilota, e prevede una ricognizione ed un monitoraggio completo, acquisendo dati e documentazione sull’area, con i Comandanti dei Pescherecci Domenico Monti (Piramide) , Quirino Alla (Tequila) , Quirino Cicerano (Carlo Padre) che saranno tutti presenti all’azione e coadiuveranno i sub per la raccolta a bordo dei rifiuti marini. La Ditta Gestore RSU De Vizia transfer SpA Urbaser coordinerà il ritiro dei rifiuti al rientro al Porto.