Dal bacino del Mediterraneo i miti sgorgano come fiumi sotterranei: segreti e misteri, antichi racconti di dèi, eroi, mostri, maghe e ciclopi. E giungono alla Biblioteca dei Bambini di Fondi, presso la Biblioteca Comunale “Dan Danino di Sarra”: qui l’autore fondano-sperlongano Giorgio Anastasio, mercoledì 12 febbraio, alle 16.30, incontrerà i giovani lettori dagli 8-9 anni in su.

L’appuntamento “PP – (Storie di) Personaggi e Paesaggi”, realizzato da Leggimi Sempre con il patrocinio del Comune di Fondi e il sostegno della Casa della Cultura, è a ingresso libero.

Al termine, Anastasio firmerà le copie dei suoi libri “Ulisse a Sperlonga”, illustrato da Adriana Zuena (Carabba Editore) e Mitica Terracina, illustrato da Davide Percoco (Tre Bit Edizioni).

Cappuccetto Rosso, i romanzi fantasy e i supereroi devono tutto a Ulisse, spiega Anastasio. L’incontro del 12 febbraio sarà un excursus sulla mitologia e sulla sua straordinaria capacità di percorrere l’intero immaginario umano, fin dalla preistoria. Tra aneddoti e frammenti epici, si vedrà che il viaggio dell’eroe omerico ha permeato ogni storia dell’occidente.

A seguire, Anastasio leggerà alcuni passaggi dei suoi libri, ispirati all’Odissea e ai racconti di Plutarco, Tucidide, Tito Livio e Plinio. La mitologia rivivrà attraverso mari, montagne, boschi e città mediterranee: il viaggio di Ulisse, Troia, Polifemo, la maga Circe, Scilla e Cariddi, e poi la fondazione di Anxur (Terracina), l’Appia “regina viarum” e l’amore di Clesippo e Gegania.

Giorgio Anastasio già da solo vale l’incontro. Questo outsider quarantenne della letteratura – documentarista, sceneggiatore, un master in narrazione alla Scuola Holden di Torino – è a sua volta un eroe migrante. Altezza smisurata e riccioli, se ne va in giro, «talvolta su una bicicletta modificata da un falegname», a vendere i propri libri. Così, dall’estate del 2018, sono andati a ruba, in libreria ma anche nelle edicole, negli stabilimenti balneari, nelle fiere di settore e non.

E così “Ulisse a Sperlonga” (mille copie vendute in un anno) e “Mitica Terracina” (cinquecento copie in sei mesi) sono divenuti un caso editoriale del Sud Pontino.

Mentre il progetto di Anastasio PP Storie”, che prevede la pubblicazione di libri sui miti e le storie popolari di micro territori, da mettere in rete, ha vinto a gennaio 2020 il Laboratorio Creativo della Regione Lazio come migliore start-up della Provincia di Latina in ambito di progettazione di idee d’impresa nelle industrie culturali e creative.

«La narrazione e la visione di Anastasio accendono i ragazzi» commenta Cristina Gattamorta di Leggimi Sempre. «Qualità, rispetto delle fonti e serietà della ricerca si sposano con la freschezza del linguaggio e il senso dell’avventura, sia nei libri sia nel dialogo frontale. Le suggestive illustrazioni di Zuena e quelle più umoristiche di Percoco fanno il resto. Grazie a loro, la nostra terra diventa una fantastica “wunderkammer”, una camera delle meraviglie».