contatore statistiche per siti
lunedì, 16 luglio 2018

Formia, “Adotta un’aiuola”: Assegnate le prime quattro aree

 

 

Un modello innovativo. Molto diffuso in Europa, meno in Italia. La formula è semplice: i privati – associazioni, imprenditori, comuni cittadini – garantiscono la manutenzione delle aree verdi richieste. L’Amministrazione offre loro in cambio visibilità, con la possibilità di posizionare segnaletica recante il proprio nome. Stamani sono stati firmati i primi quattro verbali di assegnazione del progetto “Adotta un’aiuola”, l’iniziativa promossa dall’Assessorato alle Opere Pubbliche che mira a coinvolgere la città nella gestione delle aree verdi comunali. I progetti presentati riguardano le seguenti aree:

·      Centro città: Piazza IV novembre (stazione FS);

·      Lungomare Vindicio: via Tito Scipione;

·      Santa Croce: rotonda sull’Appia;

·      Santo Janni: Largo Guerriero.

Piazza IV novembre: l’area verde antistante la stazione ferroviaria è stata assegnata alla “MEDI srl”, società gestore di un parco balneare in località Arenauta a Gaeta che si occuperà di effettuare la manutenzione delle aree verdi della piazza, garantendo la potatura degli alberi di olivo e la messa a dimora di piccole piante di carrubo e di essenze tipiche della vegetazione mediterranea (mirto, lentisco, alterno, palma nana, ecc.).

Lungomare Vindicio: la cura delle aree verdi poste in via Tito Scipione è stata assegnata all’Associazione “Gli Equilibri naturali”. Il progetto prevede la cura di piante e fiori, lo sfalcio dell’erba, la piantumazione di piante arbustive rustiche come Opuntiae (fichi d’India) ed Agavi (Agave ferox, striata e striata) ed un’installazione artistica in legno autoprodotta.

Rotonda Santa Croce: assegnataria l’impresa “LU.NA. Shop”. L’ambizioso progetto presentato prevede l’installazione di una Rosa dei Venti in ghiaia bianca e lapillo da realizzare al centro della rotonda; la piantumazione di un albero d’ulivo, di cespugli sempreverdi (lantana, rosmarino, abulie, lavanda) e il rifacimento del manto erboso con prato inglese e dicondra.

Piazzale Santo Janni: la manutenzione delle aree verdi insistenti su Largo Guerriero è stata assegnata alla cooperativa sociale “Herasmus” che gestisce un centro diurno socio-riabilitativo e una casa famiglia, con servizi di integrazione a lavoro per disabili e persone svantaggiate. Il progetto “…non ti scordar di me… adotta un’aiuola” prevede il coinvolgimento dei ragazzi ospiti delle strutture nell’attività di piantumazione di tre tipologie di piante e fiori: la Lantana Camara (arbusto sempreverde con infiorescenze costituite da piccoli fiori arancioni, lillla fragranti multicolori); la Calluna Vulgaris, più conosciuta con il nome di “Erica”; la Rosa Nana. L’obiettivo è fare delle aree verdi un vero e proprio laboratorio di conoscenza delle fondamentali tecniche di vivaistica e giardinaggio, contribuendo alla bellezza del luogo ed offrendo ai ragazzi la possibilità di ampliare la propria sfera cognitiva, con riflessi benefici in termini di autonomia e potenziamento delle abilità fini/motorie.

“Siamo davvero soddisfatti – commenta il Vicesindaco con delega alle Opere Pubbliche Eleonora Zangrillo – per la qualità dei progetti e l’eterogeneità delle proposte pervenute. All’iniziativa hanno aderito soggetti di diversa natura: associazioni con finalità sociali, imprese medie e grandi, commerciali e turistiche. Segno che è stato ben interpretato lo spirito con cui si è dato il via al progetto: stimolare la partecipazione fattiva della comunità, in tutte le sue componenti, renderla protagonista della vita amministrativa di Formia, avvicinandola ai problemi e alla loro risoluzione. Saremo vicini agli affidatari e, al tempo stesso, vigileremo perché gli impegni che si sono assunti vengano rispettati. Ma non ho dubbi che questo avverrà. Ci sono pervenute anche molte altre richieste e a breve procederemo a nuove assegnazioni. Il bando resta aperto. L’elenco delle aree non inserite nel contratto di global service per la manutenzione urbana comprende anche molti altri siti che gli interessati possono richiedere alle stesse condizioni. Ringrazio chi lo ha già fatto e chi lo farà – conclude l’Assessore Zangrillo -. E’ un modo utilissimo per voler bene alla città”.