contatore statistiche per siti
martedì, 20 agosto 2019

Formia/ “Dalle Madri Costituenti alla Carta dei Diritti della Bambina”, il dibattito in Comune per la Giornata Internazionale della Donna

 

 

Un dibattito sul tema dei diritti per celebrare la Giornata Internazionale della Donna. Si intitola “Dalle Madri Costituenti alla Carta dei Diritti della Bambina” il convegno in programma mercoledì 8 marzo alle ore 17.30 presso la sala Ribaud del Comune, promosso dal settore Pari Opportunità del Comune in collaborazione con la FIDAPA BPW Italy.Dopo i saluti istituzionali del Sindaco Sandro Bartolomeo, l’incontro si aprirà con gli interventi di Patrizia Menanno, Delegata alle Pari Opportunità del Comune di Formia ed Isabella Quaranta, Presidente della sezione Gaeta-Formia-Minturno della FIDAPA. A seguire le relazioni di Stefania Valerio, Lina Greco Grossi, Paola Di Biasio, Carmen Rota, Giovanna Colella, Barbara Sartori e Margherita Di Rocco.
Al termine dell’incontro il Comune, la FIDAPA e l’UOC Dipartimento di Pediatria e Nido dell’Ospedale “Dono Svizzero” firmeranno il Certificato di adozione della “Carta dei Diritti della Bambina”. Una copia del documento approvato nel 1997 a Reykjavik al IX Congresso della BPW Europe sarà consegnata ad ogni nuova nata presso la Pediatria del nosocomio formiano. 
“La firma della Carta – commenta Isabella Quaranta, presidente della sezione locale FIDAPA – dimostra la proficua collaborazione instaurata tra Enti, Istituzioni e Associazioni su un tema fondamentale come quello dei diritti”.

“Sono ancora frequenti gli abusi perpetrati a danno delle donne e in particolare delle bambine – sostiene Patrizia Menanno, Delegata alle Pari Opportunità -. L’Amministrazione prosegue il suo percorso di informazione e sensibilizzazione a tutela della diversità di genere”. 
“Intendiamo collaborare con le realtà associative del territorio – conclude il Sindaco Sandro Bartolomeo – perché il tema dei diritti dei minori venga degnamente affrontato anche sul piano istituzionale con l’obiettivo di stimolare l’opinione pubblica a sviluppare pratiche sociali sempre più sostenibili. Ringrazio la Fidapa e il reparto di Pediatria dell’ospedale per la collaborazione. Consegneremo una copia della Carta alle giovani coppie perché, nell’accogliere la loro bambina, riflettano sui principi che dovranno guidarli nell’esperienza di genitori”.