contatore statistiche per siti
venerdì, 19 ottobre 2018

Formia, differenziata a Gianola, pronto il bando per la campagna di sensibilizzazione.

 

 

bidoni-immondiziaSta per partire la campagna di sensibilizzazione che accompagnerà il quartiere di Gianola nella delicata fase di passaggio alla raccolta differenziata. Domani 25 novembre sarà promulgato l’avviso pubblico per la selezione del partner che affiancherà il Comune nell’attività di informazione. Come già accaduto per Penitro, potranno prendere parte alla gara le associazioni o gruppi di associazioni senza fini di lucro dotate di esperienza e professionalità nel campo della comunicazione e della promozione ambientale. Dovranno garantire supporto informativo (un info-point sarà attivo ogni giorno), organizzazione delle assemblee e sostegno nella gestione delle fasi propedeutiche all’avvio della differenziata oltre ad attività di sensibilizzazione ed educazione ambientale da compiere nelle scuole, come già accaduto a Penitro. L’avviso sarà aperto per la durata di dieci giorni.

“Il lavoro svolto dal Comitato Mamurra chi si è aggiudicato il precedente bando – commenta l’assessore alla Sostenibilità Urbana Claudio Marciano – è stato davvero eccellente. Ho avuto modo di lavorare a stretto contatto con geologi, biologi, esperti in comunicazione ambientale, tutti giovani e formiani. L’ottima comunicazione ha permesso l’avvio del porta a porta per 3500 abitanti e i primi dati relativi a Penitro sono soddisfacenti sia per i livelli della raccolta che per la qualità del conferimento. Da quando è partita la differenziata a Penitro siamo poco sotto la soglia del 50%. Prima, eravamo al 38%. Voglio sottolineare – prosegue – che procediamo ad un bando per la selezione del partner incaricato della comunicazione nonostante i 5500 euro di compenso siano cifra di gran lunga inferiore alla soglia massima che il legislatore fissa per l’affidamento diretto. L’augurio è che la trasparenza di questo processo venga apprezzata da tutti. Ad ogni modo, come già per il precedente bando, chiunque lo riterrà potrà consultare la documentazione e vagliare i criteri di valutazione delle domande. Riteniamo che il bando sia l’atto più corretto e trasparente e nei prossimi giorni ne indiremo altri per progetti che riguarderanno ambiente ed innovazione digitale”.

Nel frattempo, l’amministrazione ha avviato tutte le procedure per garantire operativamente il passaggio di Gianola e Santo Janni al sistema di raccolta porta a porta. Giovedì 28, presso al casetta del parco De Curtis, si terrà il primo incontro di sensibilizzazione con i cittadini del quartiere. Saranno presentate e spiegate le modalità di raccolta, con il calendario e tutte le informazioni aggiuntive.

“Vogliamo partire il prima possibile – fa sapere Marciano – ma quello di Gianola è un quartiere e complesso. Va curato ogni particolare affinché la raccolta dia risultati importanti. Inoltre, abbiamo dovuto attendere l’approvazione del bilancio per attivare i finanziamenti di Regione e Provincia. Pur partendo a dicembre con la campagna di sensibilizzazione, aspetteremo dunque la fine delle vacanze natalizie per avviare lo start up. La data di avvio sarà comunicata con largo preavviso”.

Allo stato, Gianola è l’unico quartiere della città che non fa la differenziata e i risultati si vedono coi cassonetti presi costantemente d’assalto dai soliti “transumanti” del sacchetto. “Lo avevamo previsto – commenta Marciano -. Ringraziamo i residenti del quartiere per la pazienza fin qui dimostrata. Durerà ancora poche settimane, poi il cerchio sarà chiuso e a Formia non ci saranno più cassonetti”.