contatore statistiche per siti
martedì, 16 ottobre 2018

Formia, il sindaco Bartolomeo sull’area portuale di Gaeta

 

 

porto_formia“Attraverso articoli di stampa e prese di posizione di soggetti implicati nei contesti istituzionali e amministrativi, vengo a conoscenza di progetti e possibili decisioni riguardanti l’area portuale di Gaeta gestita dall’Autorità Portuale di Civitavecchia-Fiumicino-Gaeta”. Inizia così la lettera che il sindaco di Formia,  Sandro Bartolomeo, ha scritto al primo cittadino di Gaeta e al presidente dell’Autorità Portuale, incentrata sugli ampliamenti in programma al porto di Gaeta. Per il primo cittadino di Formia “qualsiasi decisione di spostamento del pontile petroli o di allargamento dell’attuale area portuale attraverso un nuovo dimensionamento delle banchine potrebbe determinare effetti importanti sulla città di Formia. Questo sarebbe determinato dai flussi di accesso al porto di Gaeta che condizionano in modo diretto e pesante la qualità della vita nella città di Formia e dallo spostamento del pontile petroli e dall’ampliamento delle banchine a ridosso della spiaggia di Vindicio che provocherebbe, con evidenza immediata, pesanti riflessi sulla spiaggia.

Per questi motivi il sindaco Bartolomeo chiede il coinvolgimento di Formia in simili importanti, in virtù, altresì, del porto cittadino, protagonista di uno dei più importanti traffici passeggeri della Regione Lazio, da e verso le isole ponziane.

Al Presidente dell’Autorità Portuale la nota del sindaco di Formia vale come preannuncio dell’istanza con la quale il Comune chiederà di far parte dell’Autorità Portuale Civitavecchia-Fiumicino-Gaeta, richiesta già verbalmente esposta in più occasioni ai rappresentanti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.