Potrebbe essere sorprendente, ma per noi non lo è, che un dirigente del Comune di Formia, parliamo della sig.ra arch. Stefania Della Notte, responsabile del Settore Patrimonio, in un documento ufficiale del Comune possa aver capito e risposto fischi per fiaschi. 

E’ quanto accaduto nella risposta che la stessa dirigente ha dato al Difensore Civico Regionale, cui come cittadini e attivisti del Meet Up Formia 5 Stelle, ci eravamo rivolti circa 2 anni fa per sollecitare al Comune notizie sulla nostra Proposta, a suo tempo inoltrata, cosiddetta degli “Orti Urbani‘. Si tratta di un Regolamento Comunale, adottato peraltro dalla stragrande maggioranza dei cd. Comuni Virtuosi, che disciplina la gestione di terreni incolti di proprietà comunale da parte di cittadini ed associazioni e per la loro coltivazione e riconversione destinandoli alla produzione, anche biologica, di verdure e altri prodotti da orto.

Bene, anzi molto male, perché invece di rispondere nel merito di questa proposta

la dirigente replica in pompa magna al Difensore Civico Regionale affermando per un verso, senza alcuna incertezza e con dovizia di particolari, di aver già disciplinato il settore con un’apposita delibera del luglio del 2016, ma prendendo in realtà una sonora cantonata! 

La delibera citata infatti dalla Dirigente nella sua risposta è quella riguardante l’iniziativa denominata “‘Adotta un Aiuola” con la quale promuovere la partecipazione di cittadini ed aziende interessate alla gestione delle “aiuole”, cosa ben diversa dagli “orti”, ubicate nel territorio comunale, nella quale si parla di taglio di erba, pulizia, coltivazione di fiori, eccetera ma non certo di insalate e ortaggi vari, né tanto meno di coltivazioni biologiche.

Ve l’immaginate la rotonda dei carabinieri coltivata a cicoria, pomodori e melanzane? 

Non sappiamo se siamo di fronte a ignoranza, distrazione, incompetenza o ad una bella “insalatona mista” di tutto ciò. Certo è che, mettendo da parte ironie e risatine, il nostro attivismo sul territorio, che si scontra ormai sistematicamente con l’inerzia, l’indifferenza e l’arroganza di questa Amministrazione, ci porta comunque ed ancora una volta ad evidenziare ed a commentare l’ennesima, grave testimonianza dell’infimo livello cui essa si è ridotta e della assoluta necessità di un rinnovamento radicale nella gestione della cosa pubblica e soprattutto in un cambiamento di mentalità nei rapporti tra istituzioni comunali e cittadini.

Commentiamo pubblicamente questo episodio dopo aver inoltrato, testardi, al Difensore Civico, in un balletto epistolare che purtroppo ridicolizza ancora la nostra Amministrazione Comunale, la dovuta lettera di rettifica, notificata anche in Comune per conoscenza, nella speranza che prima o poi questa Amministrazione si degni di prestare correttamente attenzione alle istanze dei suoi cittadini.

Staff Comunicazione MEET UP Formia 5 Stelle