contatore statistiche per siti
mercoledì, 15 agosto 2018

A Formia a scuola di velocità

 

Venerdì 8 e sabato 9 dicembre nel Centro di Preparazione Olimpica Bruno Zauli il convegno nazionale “Metodologie di allenamento della velocità”

 
Guy Ontanon e Jacques Borlée in cattedra, al fianco di un pool di tecnici italiani come Roberto Bonomi, Filippo Di Mulo e Alessandro Nocera. Venerdì 8 e sabato 9 dicembre nel Centro di Preparazione Olimpica Bruno Zauli di Formia si svolgerà il convegno nazionale “Metodologie di allenamento della velocità”, organizzato da Assital con la collaborazione del Centro Studi e Ricerche Fidal e il coordinamento del direttore tecnico dell’Alto livello, Elio Locatelli. 
I due tecnici saranno protagonisti della due giorni di formazione continua che ha già raccolto quasi un centinaio di iscrizioni da parte dei tecnici italiani. Ontanon è ed è stato il coach di molte stelle francesi dello sprint, fra cui Christine Arron (un bronzo olimpico e 5 medaglie ai Mondiali, fra cui l’oro del 2003 con la 4×100) e Muriel Hurtis (bronzo mondiale dei 200 e compagna della Arron, come Sylviane Félix, nella conquista de bronzo a cinque cerchi con la 4×100), Ronald Pognon e infine Jimmy Vicaut, allenato per otto anni fino al 2016. Borlée, ex atleta, è noto soprattutto per essere il padre dei quattrocentisti Olivia, Dylan, Jonathan e Kévin Borlée, star delle staffette della nazionale belga salite sul podio sia ai Giochi Olimpici (Olivia è stata oro con la 4×100 a Pechino 2008) che ai Campionati del Mondo.
Il tecnico belga esporrà una relazione su ‘Le neuroscienze al servizio dell’atletica’, mentre il transalpino esporrà le ‘Metodologie di allenamento dei velocisti francesi’.