La Polizia di Stato – Questura di Latina nella giornata di ieri, venerdì 21 agosto c.a., ha proceduto all’arresto di una donna, F.S. classe 1989, responsabile di maltrattamenti in famiglia ed estorsione, in esecuzione di specifica ordinanza di misura cautelare della custodia in carcere emessa dal Giudice delle indagini Preliminari di Cassino.

Il provvedimento è scaturito al termine di un articolata attività d’indagine condotta dai poliziotti della Squadra Anticrimine del Commissariato di Formia a seguito di una denuncia querela presentata da una donna del 1949 nei confronti della figlia la quale, con una pluralità di azioni vessatorie, morali e fisiche, abbinate a continue richieste di denaro, la costringeva anche ad accompagnarla a Napoli per l’acquisto di sostanza stupefacente.

In diverse occasioni la donna non esitava minacciare la madre, danneggiando il mobilio per poi aggredirla fisicamente con schiaffi al volto; in una circostanza la violenza è culminata addirittura con un tentativo di strangolamento.

Gli investigatori hanno acquisito validi elementi probanti le azioni illecite della donna, all’esito dei quali l’Autorità Giudiziaria ha ritenuto necessario accogliere la richiesta di applicazione della custodia in carcere.