Oggi, 28 gennaio 2020, presso l’aula consiliare del Comune di Gaeta si terranno due eventi organizzati dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con le scuole secondarie IIS “E. Fermi” di Gaeta e l’associazione kairos di Formia, il primo con inizio alle ore 9.30, quale incontro conclusivo del progetto “ La mediazione in cartella” effettuato con gli alunni delle classi seconde, sul tema della mediazione scolastica, gestione dei conflitti e prevenzione del bullismo e cyberbullismo. Progetto reso possibile grazie al contributo dell’assessorato alle politiche sociali e pubblica istruzione del Comune di Gaeta nella persona della Prof.ssa Lucia Maltempo e alla disponibilità del Dirigente scolastico dell’IIS Fermi, Prof.ssa Dott.ssa Maria Rosa Valente e del corpo docente da sempre sensibile al tema trattato.
Durante l’incontro gli studenti illustreranno i lavori realizzati (cartelloni, composizione di una piramide della mediazione effettuata con riciclo di materiali di scarto, presentazione grafica) all’esito degli incontri tenuti nelle singole classi delle scuole interessate, dai professionisti Avv. Roberta Castini, Avv. Ester Saraniero, Avv. Monica Costa e Avv. Giuseppina Cupolino esperti mediatori dell’Associazione Kairos.

I ragazzi, infatti, hanno appreso nuove e più efficaci modalità di gestione del conflitto e delle relazioni tra pari, migliorando la consapevolezza relativamente alle conseguenze delle parole, gesti e scelte e stimolando la capacità di dialogo e comprensione reciproca. In tal modo sono stati acquisiti dagli studenti coinvolti nel progetto, strumenti per prevenire l’insorgenza di situazioni conflittuali  ovvero per gestire in maniera costruttiva il conflitto qualora si presenti.

Nel secondo evento previsto, con inizio alle ore 11.00, sarà presentata agli studenti delle scuole presenti in aula consiliare, “La carta dei  diritti dei figli nella separazione dei genitori” realizzata dall’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, che ha come filo conduttore la continuità degli affetti, delle abitudini di vita e soprattutto la necessità di riconoscere al figlio durante la disgregazione del nucleo familiare il diritto a continuare ad essere amato e non coinvolto negativamente nel conflitto.

Interverranno il sindaco del comune di Gaeta, Cosmo Mitrano, l’assessore alla politiche sociali del Comune di Gaeta, Lucia Maltempo, il Dirigente scolastico dell’IIS “ E. Fermi” di Gaeta, Maria Rosa Valente, il Presidente dell’Associazione Kairos, Avv. Lucia Dell’Oro D’Amico, l’Avv.Roberta Castini, promotrice dell’evento, l’Avv. Ester Saraniero, l’Avv. Monica Costa e l’Avv. Pina Cupolino esperti mediatori dell’Associazione Kairos. Interverrà a mezzo video messaggio, Filomena Albano Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza ed infine Francesca Coppola, psicoterapeuta, psicologa forense e ctu del Tribunale di Cassino.

Optando per questa compagine formativa si è voluta incoraggiare la costruzione di una rete di persone, mezzi e strumenti per la diffusione su larga scala della cultura della mediazione finalizzata alla conciliazione, in modo da sviluppare nei ragazzi la consapevolezza e una maggiore capacità di riconoscimento dei comportamenti che generano e accrescono i conflitti e capire quali differenti condotte possono aiutare alla loro gestione.