contatore statistiche per siti
domenica, 5 aprile 2020

Gaeta brinda al 2020, battuto il Morolo 3-2

 

 

Il Gaeta torna alla vittoria dopo un mese e mezzo e lo fa davanti al proprio pubblico, cominciando al meglio il 2020 al Riciniello. Una partita che ha visto gli uomini di Gesmundomostrare la propria superiorità in lungo e in largo anche se questo non ha evitato qualche sofferenza di troppo nell’agguantare i tre punti, con lo svantaggio iniziale e la rete subita nel finale. Biancorossi in completo nero per permettere agli avversari di indossare quelli che sono i colori sociali di entrambe le società. 

Il Gaeta parte bene con le sgroppate e le sovrapposizioni sulle fasce, soprattutto a destra sull’asse Azoitei-Emma, Celli conclude centralmente dal limite mentre Emma manda a lato da buona posizione. Al 13’ la doccia fredda per i padroni di casa: su una punizione proveniente da sinistra, Nardi anticipa Viscusi e di testa insacca il vantaggio ciociaro: 0-1. Il Gaeta ha il merito di non scomporsi e al 21’ trova la rete del pari: punizione-cross ben calciata da Emma, Garcia va di sponda per un compagno ma è Santarelli in corsa a trascinarsi la palla in fondo al sacco ed è 1-1. Alla mezz’ora Simonetti spreca un ghiotto 4 contro 2, decide di concludere dopo essere stato ben imbeccato dalle retrovie ma il suo tiro finisce tra le braccia di Palumbo. Il Gaeta continua ad attaccare ma Palumbo si supera su un tiro di Celli diretto all’incrocio, allo scadere Emma svirgola a pochi metri dalla porta.
L’inizio della ripresa è sulla stessa falsariga del finale di primo tempo con i padroni di casa votati all’attacco alla ricerca del vantaggio. Dopo 30 secondi Simonetti non riesce a superare Palumbo, bravo a non capitolare nell’uno contro uno. Ma al 3’ i biancorossi trovano il meritato vantaggio: su azione d’attacco insistita, Celli recupera una preziosa seconda palla e fa partire un preciso cross con il piede debole, Marciano svetta più in alto di tutti e incorna per il sorpasso, 2-1. I giocatori del Morolo protestano per un ipotetico fuorigioco e ne fa le spese capitan Santarelli che, accorso per allontanare i suoi, finisce con il colpire involontariamente il direttore di gara che gli mostra il rosso. Nonostante la superiorità numerica il Gaeta non riesce a chiudere la partita con un super Palumbo che si oppone a Emma e tiene in vita i suoi. Al 32’, però, Mastroianni intercetta palla a centrocampo, supera di forza due avversari e si invola verso l’area, dribbling a rientrare sull’ultimo difensore e assist preciso al centro per Garcia che deve solo appoggiare in rete il 3-1. La partita, a questo punto, si trascina lentamente verso il novantesimo con Mariniello che sfiora il quarto gol in pallonetto da 40 metri. In pieno recupero Uzoma trova, in mischia, il tocco vincente per accorciare lo svantaggio. Finisce 3-2 una gara che proietta il Gaeta verso una settimana impegnativa: mercoledì il recupero della partita con il Palestrina allo Sbardella, domenica ancora al Riciniello per un rinnovato e temibile Campus Eur.