contatore statistiche per siti
lunedì, 27 maggio 2019

Gaeta, il mare in vetrina e non solo

 

n programma, tra i tanti eventi, collegamenti marittimi con navetta, tour delle isole ponziane, regate veliche, foto safari subacqueo e show cooking

 

Il mare in vetrina”, quello che è un po’ lo slogan rappresentativo del Med Blue Economy di Gaeta, ideato ed organizzato dalla Cise (Confederazione Italiana per lo Sviluppo Economico), non vuol essere solo un semplice aspetto coreografico-ambientale dell’evento, ma costituisce un elemento fondamentale della filosofia che ha ispirato il progetto, sia in termini di internazionalizzazione ed interscambio economico, commerciale e culturale, che per quanto riguarda il trasporto ed i collegamenti, tanto all’interno del Golfo, quanto, in senso più ampio, nell’ambito del bacino mediterraneo.

In tale ottica, nel corso del Med Blue Economy, che avrà luogo, appunto, a Gaeta, dal 24 aprile al 1° maggio prossimi, verrà attivato un servizio di trasporto marittimo, alternativo, ecologico e suggestivo, con una navetta che collegherà, più volte al giorno, l’intero golfo, da Minturno (porticciolo di Scauri), a Formia (molo Vespucci) e Gaeta con il villaggio Med, dove sono previsti due attracchi (nella darsena della Base nautica Flavio Gioia ed al molo Santa Maria).

Un collegamento via mare, quale naturale e suggestivo “trait d’union” del comprensorio sud pontino che, da un canto, mira a baipassare l’inevitabile traffico su strada, ma soprattutto, intende costituire un ulteriore incentivo turistico ed una ghiotta occasione per i tanti visitatori che, in quei giorni, confluiranno a Gaeta e dintorni, considerato anche il prolungamento festivo del week end pasquale. Ed infatti, a bordo della navetta ci sarà anche una guida turistica che illustrerà agli ospiti le bellezze storico-archeologiche e naturalistiche del Golfo. Inoltre, gli stessi espositori avranno a disposizione un pacchetto di voucher da destinare ai clienti, onde incentivare l’uso del trasporto marittimo, in luogo di quello stradale e, per questo, d’intesa con le amministrazioni comunali del comprensorio sud, si cercherà di individuare delle aree da destinare a parcheggio ed accoglienza per i visitatori del Med Blue Economy.

Il primo maggio, poi, ultimo giorno della kermesse, è previsto un vero e proprio “tour del Tirreno ponziano”, un collegamento speciale tra il Golfo e le isole di Ponza e Ventotene, alla ricerca di sensazioni antiche e sapori genuini.

Sempre nel corso del Med, oltre che via alternativa di trasporto, il mare rappresenterà anche lo scenario naturale per una serie di eventi sportivi e folcloristici: due regate veliche, nei campi di gara di Formia e Gaeta (Trofeo Punta Stendardo), organizzate dai rispettivi circoli nautici e poi, il 28 aprile, una vera e propria kermesse fotografica, nell’area marina protetta di Monte Orlando, organizzata dalla FIPSAS (Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee) in collaborazione con la locale associazione nautica “Darsena di Montesecco”.

Un “foto safari” subacqueo, con la partecipazione di appassionati a livello nazionale e che si concluderà con una mostra e la premiazione dei vincitori sulla nave scuola “Signora del Vento”.

Infine, l’Assoittica provinciale, d’intesa con l’Associazione Nazionale Istituti Alberghieri, organizzerà un evento polivalente di educazione alimentare che contemplerà due fasi: la prima esclusivamente formativa e la seconda che consisterà, invece, in uno “show cooking”, un moderno spettacolo di cucina dal vivo, dal forte impatto scenografico, dove ogni piatto viene descritto ed illustrato dagli chef presenti, prima di procedere all’assaggio di menù ricercati.