Inaugurata a Gaeta la ‘Parete della Poesia‘ in Piazza Goliarda Sapienza.

Realizzata dai liceali Erasmo Ciano, Simone Costabile, Martina Nardella, Federica Pasciuto dell’Istituto Enrico Fermi Gaeta ed AbbelliAmo Gaeta, nell’ambito del progetto nazionale “Cantieri di Narrazione Identitaria” del giornalista RAI e scrittore Emilio Casalini (reduce del programma “Generazione bellezza” su Rai3″). L’iniziativa è patrocinato dall’Assessorato all’Istruzione della Città di Gaeta.

Sulla parete maioliche con su riportate poesie su Gaeta scritte sia da autori locali che internazionali che hanno visitato la bella città pontina, tra cui, per esempio, Cicerone, D’Annunzio, Boccaccio, Cervantes, Mazzini. Sulla parete anche le poesie di Claudio Carbone e Sandra Cervone, presenti all’inaugurazione, che hanno letto loro versi.

Ad abbellire ulteriormente Piazza Goliarda Sapienza panchine letterarie ed un murales, che fa parte di un percorso che si snoderà lungo via Indipendenza, raffigurante scene di vita quotidiana.

Stamattina abbiamo finalmente realizzato un “sogno”… il mio… di creare a Gaeta un posto che sia aggregativo e culturalmente disponibile a tutti“. Così l’assessore all’Istruzione del Comune di Gaeta, Lucia Maltempo, al Gazzettino del Golfo.

Mi sono letteralmente innamorata di questo progetto -continua l’assessore Maltempo- quando l’ho sentito per la prima volta due anni fa da Emilio Casalini a ‘Libri sulla Cresta dell’Onda”. Ho pensato di proporlo alle scuole secondarie di secondo grado e l’istituto Fermi ha partecipato. I ragazzi sono stati fantastici; tanti i progetti per narrare Gaeta ai turisti. Dovevamo premiarne uno li abbiamo premiati tutti. Abbiamo già realizzato il murales, le panchine a forma di libro e ora la parete della poesia. I ragazzi hanno cercato e trovato pensieri su Gaeta, poi con la collaborazione della cooperativa La Valle hanno materialmente fatto le mattonelle e ci hanno scritto su questi pensieri: poeti nazionali, internazionali, classici e moderni più due poeti viventi e locali. Un grazie va a Anna Perrone, l’insegnante che ha coordinato i ragazzi, all”illuminata’ dirigente scolastica Maria Rosa Valente e ad Abbelliamo Gaeta che ha fattivamente e manualmente reso possibile tutto ciò. Il progetto è interamente finanziato dal Comune di Gaeta. Che dire??? Io sono soddisfatta e emozionata…“.

Voglio ringraziare Emilio Casalini che con il suo progetto “Cantieri di Narrazione Identitaria” sta entrando in tutte le scuole italiane per fare esprimere gli studenti con le loro idee per il nostro Paese; l’Assessore alla Pubblica Istruzione Lucia Maltempo per aver aderito a questo progetto nazionale e deciso di coinvolgere AbbelliAmo Gaeta; il Dirigente Scolastico del Liceo Scientifico Enrico Fermi Maria Rosa Valente e la Coordinatrice Scolastica del Progetto Anna Luisa Perrone per aver consentito agli alunni di aderire all’iniziativa e quindi cogliere questa opportunità; il Direttore Generale della Cooperativa La Valle Cristian Leccese per aver messo a disposizione degli studenti gli strumenti e i mezzi della sua organizzazione“, così Gennaro Romanelli, presidente di Abbelliamo Gaeta.