contatore statistiche per siti
mercoledì, 21 novembre 2018

Gaeta, ladri di ruote in trasferta nel sud pontino arrestati dopo inseguimento

 

 

Questa notte i Carabinieri della tenenza di Gaeta hanno tratto in arresto P.G., 46 enne e C.V., 47 enne, entrambi pregiudicati di Napoli, per il reato di furto aggravato in concorso, in quanto sorpresi nella notte da una pattuglia dei carabinieri dopo che avevano asportato tutte le ruote da due autovetture parcheggiate.

Il fenomeno dei furti delle ruote di autovetture imperversava ormai da alcuni mesi tra Formia e Gaeta e, in particolare nelle ultime settimane, si era concentrato nel comune di Gaeta.
A seguito di questi ultimi furti accaduti, i carabinieri della tenenza di gaeta hanno pianificato una serie di servizi di prevenzione con pattuglie con tinta istituzionale ed auto con tinta civile concentrandoli, in particolare, nelle zone e negli orari in cui erano avvenuti i furti.

Questa notte una pattuglia dei carabinieri, dopo aver notato una fiat tipo nuovo modello aggirarsi nelle zone maggiormente colpite e, in particolare nella via colle sant’agata, subito si avvicinava alla suddetta auto per fermarla e procedere al controllo.

L’auto, tuttavia, non si fermava e si dava alla fuga. A questo punto la pattuglia dell’arma si poneva all’inseguimento del suddetto veicolo che procedeva a forte velocità, la quale veniva bloccata solamente a Formia, all’altezza della rotonda, situata sotto la sede della compagnia Carabinieri, grazie anche all’ausilio di una pattuglia della sezione operativa pronto impiego del gruppo della Guardia di Finanza di Formia che transitava in zona.

A seguito di perquisizione personale e veicolare, i carabinieri rinvenivano all’interno dell’autovettura le otto ruote, appena asportate a Gaeta da una fiat 500 e da un’audi a1, nonché vari attrezzi e guanti utilizzati dai due pregiudicati per mettere in atto il furto.

Le ruote venivano pertanto restituite ai legittimi proprietari mentre il restante materiale rinvenuto veniva posto sotto sequestro. i carabinieri ora cercheranno di capire se gli autori del furto di questa notte erano soli o in compagnia di altri complici e, soprattutto, se gli stessi siano gli autori di altri furti analoghi avvenuti in zona nell’ultimo periodo.

Gli arrestati, dopo aver informati il magistrato di turno della procura della repubblica di cassino, venivano trattenuti presso le camere di sicurezza della tenenza di Gaeta in attesa del rito direttissimo.