contatore statistiche per siti
sabato, 25 maggio 2019

Gaeta: presentata “Sculture e fornelli”, la novità delle Favole di luce, al via dal 12 al 20 gennaio.

 

 

di Gabriella Gelso

Questa mattina presso il comune di Gaeta si è tenuta la conferenza stampa dell’evento che chiuderà la manifestazione cardine della città del Golfo, le “Favole di Luce”, ovvero “Sculture e Fornelli”, un connubio tra opere culinarie e ghiaccio.

Un entusiasta Cosmo Mitrano, da il via al dibattito commentando: “Questa conferenza stampa acquisisce oltre che un’importanza, soprattutto una curiosità, il fatto che a Gaeta dopo il successo dello scorso anno dei campionati di ghiaccio, continuiamo a portare avanti questa idea, nata per caso con l’amico Amedeo Mazzella Presidente dell’Associazione Italiana Scultori di ghiaccio, la quale oggi è diventato un appuntamento importante a livello internazionale. La vera novità è che quest’anno lo facciamo coincidere con un evento nuovo, grazie alla partecipazione dell’Istituto Alberghiero di Formia della professoressa Monica Piantadosi con l’iniziativa “Gli occhi del gusto”, dove coniughiamo le sculture di ghiaccio con l’enogastronomia”.

A conclusione del suo discorso cede la parola alla Piantadosi, preside del suddetto istituto, attivo sul territorio da ben 45 anni, attualmente divenuta una realtà affermata in campo nazionale ed europeo: “Con grande passione e grande orgoglio abbiamo accettato questa sfida, quando il Sindaco di Gaeta, il Dott. Mitrano, mi ha coinvolto nella collaborazione per la prima edizione della rassegna nazionale “Gli occhi del gusto”. La motivazione che ci ha spinto ad accettare è proprio questa combinazione tra scarpelli e fornelli. Dopo il successo riscossi dagli scultori di ghiaccio ora tocca agli istituti alberghieri che si metteranno alla prova con i loro fornelli, sia con la realizzazione in Piazza della Libertà di Show Cocking, cioè la dimostrazione da parte di chef di come viene preparato un piatto e sia attraverso la realizzazione di un buffet scenografico ed è proprio da qui che abbiamo l’idea della combinazione con sculture, le quali non sono solo in ghiaccio, ma anche ritagli di vegetali e decorazioni di pasticceria. Ecco quindi la fusione tra le sculture e quanto realizzato dai nostri studenti sotto la guida dei docenti, coadiuvati dalla presenza di grandi campioni di entrambi i settori”.

Anche Lucia Vagnati Presidente dell’Ascom di Gaeta e David Vecchiariello Presidente del Consorzio d’Impresa M.A.M., presenti all’incontro hanno mostrato la loro soddisfazione per i risultati ottenuti dall’evento delle luminarie ed interessati alle nuove iniziative, incitando il Sindaco a proseguire su questa strada ricercando anche nuovi partener per far crescere questa iniziativa.

Infine Mazzella insieme al primo cittadino, ha presentato l’elenco dei partecipanti ai campionati di sculture di ghiaccio, i quali ha detta del Sindaco sono stati in molti da ogni parte del mondo a richiedere la partecipazione, avendo così costretto gli organizzatori ad effettuare una selezione per questioni di budget. Aggiunge anche che ci sarà uno sculture di legno che realizzerà un’opera dedicata alla penisola sud pontina.

Appuntamento allora per il 12 e 13 di gennaio, con il Campionato Italiano Sculture di Ghiaccio, a seguire nelle giornate del 14, 15, 16, 17 ci saranno i ragazzi degli istituti alberghieri d’Italia con le loro delizie.

Chiuderà il tutto il World Ice Championship Città di Gaeta, per il weekend finale.