20140711-163349-59629293.jpg
Si aprirà domani la seconda edizione della rassegna “Palcoscenici di sabbia” promossa dal Teatro Bertolt Brecht di Formia, fortemente voluta dall’amministrazione del Comune di Gaeta, all’interno del circuito dei Teatri Riuniti del golfo e del progetto officine culturali della Regione Lazio.
Sabato 12 Luglio alle 21:00 presso il villaggio di Pazzielle ai giardini di Serapo il primo spettacolo con in scena il collettivo formiano con “Pulcinella Mon Amour” per la regia di Maurizio Stammati.
L’ iniziativa si inserisce nella programmazione comunale estiva dedicata ai più piccoli.
“Una manifestazione di successo – afferma l’Assessore alla Cultura Sabina Mitrano – nata con la nostra Amministrazione, che viene confermata a pieno titolo nel calendario Gaeta d’Estate 2014! Non solo giochi e animazione ai Giardini di Pazzielle, ma anche momenti che, attraverso uno spirito ludico, avvicinano i nostri bambini all’ antica e nobile Arte del Teatro e al linguaggio della Cultura in genere. E’ nostro obbiettivo rendere Gaeta una città sempre più a misura di bambino, non solo nel suo sviluppo urbanistico ecosostenibile, ma anche nella sua vita sociale, culturale ed artistica. Ne sono testimonianza, tra gli altri, gli eventi Pazzielle, Giardini di Pazzielle e Piccoli Passi in Grandi Tesori”.
Strutturato come fosse un gran carnevale di maschere e tamburi, coriandoli e bandiere, si narra l’arte difficile del sopravvivere di Pulcinella Cetrulo, maschera dai mille volti sempre in fuga da qualcuno, sempre in cerca di qualcosa. Nel riscrivere per attori e musica le avventure guarattellesche della maschera in bianco e nero, si racconta degli incontri terreni e sovrannaturali del Cetrulo Pulcinella, condannato a morte per essere sfuggito al suo burattinaio.
Rappresentato per la prima volta nel teatro di Fleury, in Francia, lo spettacolo ha una doppia vita: il palcoscenico e la strada portando il pubblico a compiere un viaggio, al di là dei facili stereotipi, autentico, ironico, amaro e grottesco nel mondo variopinto di Pulcinella.