contatore statistiche per siti
mercoledì, 22 novembre 2017

Gaeta, rubano alcolici in un negozio: scoperti dalle telecamere e bloccati dalla Polizia

 

 

La Polizia di Stato – Questura di Latina , Commissariato di P.S. di Gaeta, nella giornata di ieri ha intensificato l’attività di controllo e prevenzione tesa a prevenire i fenomeni di microcriminalità predatoria, quali furti e rapine.

L’attività delle Volanti, in sinergia con la Polizia Giudiziaria, è stata finalizzata al controllo dei luoghi maggiormente frequentati, in special modo nell’area ove viene svolto il mercato settimanale durante il quale, spesso, vengono registrati borseggi o truffe nei confronti di persone anziane.

Nel corso di tale servizio sono state controllate diverse persone ed anche venditori ambulanti risultati in regola con le autorizzazioni al commercio.

A seguito della richiesta del titolare di un noto negozio di prodotti alimentari e ortofrutticoli il personale della Squadra Volante apprendeva del patito furto ad opera di due avventori, di alcune bottiglie di costosi liquori esposte per la vendita al pubblico.

L’immediato intervento della pattuglia supportato dalle immagini delle riprese del sistema di video sorveglianza installato all’interno dell’esercizio commerciale (pochi giorni fa ed a seguito del verificarsi di fatti analoghi) consentiva agli operanti di individuare i due uomini che, dopo aver richiesto il confezionamento di alcuni panini ed approfittando della momentanea disattenzione della banchista, si appropriavano delle costose bottiglie di rinomati alcoolici.

Gli stessi, dopo qualche ora, venivano rintracciati e identificati a Gaeta e, proprio all’interno della loro autovettura, veniva rinvenuto quanto da loro indebitamente asportato. Dopo gli accertamenti di rito e le conseguenziali attività di polizia giudiziaria, gli stessi sono stati deferiti alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di concorso in furto aggravato.

La merce rinvenuta è stata restituita all’esercente. Sono stati inoltre effettuati 8 controlli a persone destinatarie della misura cautelare degli arresti domiciliari, sebbene regolarmente trovati nelle rispettive abitazioni.

Anche nel campo della circolazione stradale sono stati eseguiti diversi controlli e, proprio durante uno di questi, è stato operato un sequestro amministrativo di autovettura in quanto il conducente era sprovvisto dell’assicurazione obbligatoria.