contatore statistiche per siti
venerdì, 16 novembre 2018

Gaeta: Via Crucis per la giornata penitenziale cittadina

 

 

Di Gabriella Gelso. Siamo ormai in piena Quaresima, ovvero i quaranta giorni che precedono la Santa Pasqua e la città di Gaeta, si appresta a prepararsi alla Resurrezione di Cristo, la vittoria della vita contro la morte, attraverso un importantissimo momento di preghiera: il rito della Via Crucis.

Si tratta di una funzione della Chiesa cattolica con cui si ricostruisce e commemora il percorso doloroso di Cristo che si avvia alla crocifissione sul Golgota.

Voluta in onore della Giornata Penitenziale Cittadina, che Papa Francesco ha chiesto di organizzare, in prossimità della Quarta Domenica di Quaresima, per vivere intensamente il Sacramento della Confessione, si è svolto il rito cittadino, che unisce tutte le parrocchie della città in un’unica grande comunità. Essa raccolta in un lungo corteo, ha vissuto attraverso le quattordici stazioni, la sofferenza di Gesù, mentre compiva un grande atto d’amore.

La processione, che si è tenuta nel pomeriggio di ieri, è stata presieduta dal Vescovo Mons. Luigi Vari ed è partita dalla chiesa antica dei SS. Cosma e Damiano, percorrendo Via Indipendenza, fino a raggiungere la Parrocchia di S. Giacomo, dove, alle 18:30, si è svolto il rito Eucaristico.

Un momento di preghiera importante, quello della Via Crucis, utile per fermarsi e riflettere sulle tante sofferenze e problematiche che attualmente affliggono gli esseri umani, al fine di poter riportare la pace e la serenità nel mondo, in modo tale da non rendere vane le sofferenze del Figlio di Dio, il quale si è sacrificato per salvare il suo popolo, mostrandoci la grandezza del suo amore.