contatore statistiche per siti
venerdì, 14 dicembre 2018

Geoter Gaeta, sconfitta con onore

 

 

20131215-090400.jpgPotrebbe sembrare banale, ma ancora una volta siamo costretti ad esclamare: peccato!
La Geoter Gaeta rimane alla ricerca della prima vittoria stagionale, ma solo dopo aver messo in seria difficoltà pure la Lazio che, tra le mura amiche del “PalaGems”, conquista i tre punti al termine di una gara combattuta. Una lotta che ha interessato in modo particolare il primo tempo, giocato sul filo dell’equilibrio, con i biancorossi passati in vantaggio in numerose occasioni, e terminato sul 17-16. Nella ripresa, nonostante l’iniziale fuga dei biancocelesti, la formazione gaetana non ha mollato la presa, restando alle calcagna fino a 4’ dalla fine, per poi cedere sotto i colpi dei locali, complice l’espulsione di Marco Panariello. Top scorer del match e trascinatore delle aquile, Dalibor Djordjievic, autore di ben 16 reti; tra le fila della Geoter, nota di merito per Daniel Recchiuti, miglior realizzatore con 7 sigilli, e Andrea Fritegotto, mentre Andrea Antetomaso dopo il lungo infortunio ha esordito dal primo minuto, giocando l’intero primo tempo e quasi metà del secondo; sono scesi in campo, ma a mezzo servizio, Pierluca Bettini, alle prese con l’influenza, e Daniele Ponticella, vittima di un leggero infortunio nell’allenamento di venerdì.
Nella prima frazione di gioco è il botta a risposta a regnare sovrano dopo il 3-1 di partenza. Il pari è il leitmotiv, anche se i ragazzi di Onelli mettono più volte il muso avanti fino al 25’, prima che i padroni di casa riescano a siglare il 16-16 e poi il 17-16 con cui si torna negli spogliatoi. Nella ripresa, i capitolini scappano subito via, imponendosi con un break di 6-0 e costringendo all’inseguimento la compagine ospite che, però, tira i remi in barca e continua a lottare. Lo strappo, infatti, viene quasi ricucito sul finale, 29-27, dopo una convincente fase di recupero, ma il cartellino rosso estratto ai danni di Panariello arriva come una doccia gelida per Marciano e compagni, obbligati a disputare i minuti decisivi in inferiorità numerica. La strada diventa tutta in discesa per la Lazio, che ne approfitta per fissare il risultato sul 31-28 finale.

20131215-090221.jpgAbbiamo disputato ha commentato coach Onelliuna delle partite più belle dall’inizio della stagione. Al cospetto di una squadra costruita per l’alta classifica e che giocava davanti al proprio pubblico, non abbiamo demeritato, confermando i progressi e i miglioramenti dell’intera rosa. Sono comunque soddisfatto, e adesso ci concentreremo al massimo per la gara contro il Cus Palermo”.
Sabato prossimo, 21 dicembre, alle ore 16, nell’ultimo impegno del 2013, la Geoter Gaeta ospiterà i siciliani del Cus Palermo, reduci dalla vittoria inflitta al Cus Chieti per 36-30.

LAZIOGEOTER GAETA 31-28 (p.t. 17-16)
LAZIO: Corvino, Mazzini, Dovere, Zacchini 3, Di Marcello 1, Menna 3, Pannelli 1, Paolone 5, Langiano, Di Sabatino, Djordjievic 16, Corrado 1, La Monica, Fatale 1. All. Giuseppe Langiano
GEOTER GAETA: Di Palma, Medina, Cienzo, Recchiuti 7, Guinci 6, Scalesse, Bettini 1, Marciano 4, Fritegotto 4, Onelli 1, Panariello 2, Brongo, Antetomaso, Ponticella 3. All. Paolo Bettini
ARBITRI: Manuele – Spallino.