contatore statistiche per siti
mercoledì, 26 febbraio 2020

Il cibo e’ oro: il “Celletti” di Formia celebra la giornata contro lo spreco alimentare

 

 

Ogni anno la quantità di cibo che viene prodotta e non consumata, aumenta sempre di più in maniera esponenziale. Causa le cattive abitudini alimentari, le offerte promosse dal marketing per invogliare a comprare con super- offerte, senza considerare i cibi alla moda, la pubblicità, la mancanza di una vera e propria educazione alimentare intesa non solo come modo di mangiare sano ed equilibrato ma anche come abilità nel saper scegliere i prodotti in maniera consapevole rispetto a qualità e quantità.

Ma il cibo, non è soltanto e semplicemente un piacere o un modo per saziarsi; mangiare bene vuol dire vivere bene. La salute, infatti, si costruisce a tavola, sulla selezione dei prodotti che quotidianamente scegliamo di acquistare e mangiare. Una sana alimentazione dunque passa attraverso la scelta, l’abbinamento giusto , la cottura adatta, la buona conservazione del prodotto. E soprattutto, una dieta equilibrata non prevede sprechi, calibrando la quantità giusta di cibo per ogni individuo, arginando l’impatto economico e ambientale.

Di questo e tanto altro si parlerà mercoledì 5 febbraio 2020 presso la sala convegni “Silvestro Lucciola” dell’ I.P.S.E.O.A “CELLETTI” di Formia, che grazie all’intervento del dirigente scolastico Prof.ssa Monica Piantadosi, parteciperà alla Giornata Nazionale di Prevenzione dello Spreco Alimentare.
Il Dirigente Piantadosi, aprirà i lavori il dopo aver dato il benvenuto ai numerosi ospiti relatori del convegno. Il prof. Maurizio Serafini ( Professore Ordinario di Nutrizione ed alimentazione umana – Università di Teramo) spiegherà la “ Dieta dell’antropocene: come nutrire la salute dell’uomo e del pianeta”; a seguire interverrà Massimo Malantrucco (Chef & Food Consultant) relazionando sul tema “ Etica e organizzazione in cucina”.
Conclude i lavori la dott.ssa Valeria D’Onofrio ( Giornalista ed Autrice Radiotelevisiva) con un contributo sullo spreco:“ Non sprecare richiede una coscienza. Il punto di vista del giornalista.”
La Prof.ssa Maria Solis ( Docente Scienza dell’Alimentazione IPSEOA “ Celletti” – Formia) sarà moderatrice dell’evento e della discussione interattiva prevista al termine delle relazioni.