contatore statistiche per siti
domenica, 18 novembre 2018

Il digitale nel settore bancario: continua a crescere l’online banking

 

 

Fra gli argomenti più interessanti all’ordine del giorno troviamo l’online banking. In tanti già lo conoscono e lo usano quotidianamente ma occorre far chiarezza per chi ancora non ha avuto modo di provarlo. Di cosa si tratta? Il banking online è un insieme di strumenti che hanno uno scopo ben preciso: permettere al cliente di una banca di accedere ai propri prodotti finanziari su Internet. Non a caso questa forma di banca digitale è nota anche come home banking o mobile banking questo perché si può accedere al proprio conto da casa o da smartphone. Come funziona? Basta lanciare il browser o l’app e fare il log-in sulla schermata del sito o del servizio della banca. Da qui sarà poi possibile gestire tutti gli aspetti del proprio prodotto (conto corrente, conto titoli, conto deposito e così via).

Tutti i vantaggi del banking online

Per prima cosa il banking online risulta essere conveniente soprattutto per la sua comodità: proprio perché, come visto, permette l’accesso e la gestione del conto direttamente online. Consente di fare tutte le comuni operazioni bancarie a seconda del tipo di prodotto: versamenti, bonifici, ricariche telefoniche, richiesta dell’estratto conto e via discorrendo. Inoltre, è facilissimo da attivare e spesso non costa nulla ad esempio con banche online come CheBanca che offrono al cliente l’opzione del conto corrente gratuito. È una soluzione a zero spese, resa possibile dall’assenza dei costi di intermediazione normalmente affrontati dalle banche fisiche. Un elemento che permette alle banche digitali di offrire dei tassi di interesse attivi leggermente più alti, rispetto ai conti correnti tradizionali. Quali sono gli altri vantaggi? L’home banking può contare su un servizio di assistenza sempre presente e sulla possibilità di essere usato ovunque dal telefonino (mobile banking).

Online banking e sviluppo futuro: cosa ci attende?

Online banking, fra presente e futuro: qual è la strada che aspetta le banche 2.0 e i correntisti del domani? Basta una parola: digitalizzazione. Come dimostrato dal Report e-Finance di Nielsen, in Italia il banking online cresce ad un ritmo sostenuto. Nell’ultimo anno, il numero di italiani che ha optato per questa soluzione ha visto un incremento del +4%. In totale, sono 11 milioni i cittadini del nostro Paese che accedono quotidianamente al proprio conto, dal PC o da cellulare. Il futuro, però, sarà sempre più spesso orientato verso la soluzione in mobilità: dunque smartphone e tablet. In tal senso non deve stupire il boom degli accessi bancari tramite app: si parla del +31% nell’arco di un solo anno con un totale di circa 6,3 milioni di italiani che usano esclusivamente questi device. Un’altra tendenza del domani sarà la personalizzazione: le banche, già oggi, si muovono verso offerte sempre più tagliate su misura.