contatore statistiche per siti
mercoledì, 15 agosto 2018

Il regista pugliese Tiziano Russo è il vincitore italiano del Formia Film Festival 2018

 

 

In assenza dello storico Presidente Adelmo Togliani, la Giuria tecnica formata da Lucianna De Falco, Cristina Pulcinelli, Roberto Conforti e Michele Fofi ha scelto i vincitori della quarta edizione del Formia Film Festival:

Migliori costumisti a Carol Cordella per il corto “L’uomo proibito” di Tiziano Russo;

Miglior regia a Carlo D’Ursi per “Tabit”;

Miglior fotografia a Oakley Ugoz per “The Black Ring” di Hasan Can Dagli;

Migliore attrice Alicia Sanchez per “Funky Lola” di Julio Mas Alcaraz;

Miglior attore Antonio Folletto per “L’Avenir” di Luigi Pane;

Premio Soundtrack (voluto dalla Giuria musicale composta da Olimpio Di Mambro, Umberto Scipione, Giordano Carnevale e Glauco Di Mambro) alla miglior colonna sonora a “Lettere a mia figlia” di Giuseppe Alessio Nuzzo grazie alle musiche di Adriano Aponte.

Premio in denaro di 500$ come miglior cortometraggio straniero a “He Said Mommy” di Arsen Agadjanyan, e come miglior corto italiano a “L’uomo proibito” di Tiziano Russo.

Il Premio “Christian OZ Repici” alla migliore sceneggiatura è andato a “Gray Umbrella” di Mahammad Poustindouz.

A Claudio Poggi – manager storico di Pino Daniele – il Premio Confcommercio “Il Cinema e la Musica”

All’attrice Milena Vukotic è andato il Premio “La città di Formia incontra il Cinema, realizzato dall’artista Massimo Patroni Griffi.