contatore statistiche per siti
martedì, 21 agosto 2018

Il sindacato di Polizia Ugl-LeS esulta per la nomina di Salvini a Ministro dell’Interno.

 

 

 “Salvini a capo del Ministero dell’Interno potrebbe rappresentare la vera salvezza per i poliziotti e per la sicurezza dei cittadini. Per questo vogliamo  rivolgere un sentito augurio a Matteo Salvini. A quasi 40 anni di distanza dalle vecchie ed ormai anacronistiche norme che regolano l’intricato mondo dei poliziotti e della sicurezza del paese, ci aspettiamo la  svolta epocale che apra ad uno “STATUTO DEI POLIZIOTTI”. Un testo unico, una raccolta di norme, tra l’altro a costo zero, che azzererebbe completamente l’attuale modello di sicurezza del paese e rappresenterebbe la costituzione della Polizia del futuro, basata su un sistema più funzionale, meritocratico e moderno. Mentre la criminalità si è evoluta, i poliziotti sono tuttora ancorati a vecchie norme, frutto di un compromesso storico e di una società che non ci appartiene più.  Chiediamo pertanto al nuovo Ministro che si faccia chiarezza su norme che non conoscono nemmeno i nostri vertici istituzionali, per la loro complessità e difficoltà di comprensione. Vogliamo andare finalmente avanti, mettendo ordine nel disordine di regole che imbavagliano i poliziotti e danneggiano i cittadini.” Così Giovanni Iacoi, Segretario Generale di Libertà e Sicurezza Polizia di Stato (LES), unica voce dell’UGL nella Polizia di Stato, accoglie con favore la nomina di Matteo Salvini a Ministro dell’Interno.