contatore statistiche per siti
domenica, 15 dicembre 2019

In casa deteneva oggetti e reperti di eta’ romana di alta rilevanza storico-archeologica

 

 

Il 15 novembre 2019, in Fondi, i Carabinieri della locale tenenza, deferivano in stato di liberta’ all’a.g. un 46enne del posto, il quale a seguito di perquisizione domiciliare, veniva trovato nell’ingiustificato possesso di oggetti e reperti risalenti all’età romana di accertata rilevanza storico-archeologica, tra cui:

  • varie monete di eta’ imperiale, una delle quali aurea;

  • vari oggetti in piombo, anche con decorazioni;

  • vari utensili in ferro;

  • vari monili in bronzo, tra cui una fibula ed un ciondolo a forma di campanello.

I reperti, che non risultano catalogati presso la competente soprintendenza, sono stati posti sotto sequestro, analogamente ad un metal detector e ad un bilancino di precisione, affidati alla locale amministrazione comunale.

La soprintendenza per i beni archeologici del lazio e l’autorita’ giudiziaria sono state informate.