Incontro positivo e propositivo quello che si è svolto oggi presso la sede di Insieme per Gaeta, nell’ambito delle attività promosse in seno alla Coalizione della città con Passerino Sindaco sul tema “Via Indipendenza”. La Progettazione Partecipata, dice Maria Ausilia Mancini, ha avuto inizio con la condivisione dell’analisi del centro storico attraverso una presentazione illustrativa. Poi insieme ai cittadini abbiamo ragionato sull’importanza di avviare una valorizzazione rispettosa e funzionale del borgo antico, così da rendere questo luogo, già fortemente identitario, un centro di attrazione affinché tanti turisti la visitino, la ascoltino, la percorrano, riscoprendone, vicolo dopo vicolo, bottega dopo bottega, l’antica bellezza.Prima di condividere e arricchire le idee progettuali, abbiamo guardato agli altri centri storici dell’Italia: Chiavasso, Capannori, Salerno (BENCHMARKING), che attraverso un Piano integrato di recupero urbano (es. Piano del colore e del decoro), e in costante dialogo con la cittadinanza, hanno saputo restituire dignitosa valenza storica e culturale, ai loro borghi antichi.

I numerosi cittadini che hanno partecipato, si sono ritrovati anche a raccontare le proprie storie ed attese verso una città migliore, più inclusiva e più attenta sia ai bisogni del cittadino residente, sia a quelli del cittadino “turista”, ancora troppo di passaggio e non più rispondente ad un tipo di turismo che porta alla città benessere e lavoro per i suoi giovani. Lavoro di qualità e frutto di imprenditività che l’Amministrazione è chiamata a sostenere e incentivare.

Molti altri gli spunti emersi, sui quali proseguiremo i nostri tavoli di lavoro. Nel prossimo Laboratorio Cittadino, domenica 26 marzo, sempre alle ore 18,00, Insieme per Gaeta e Coalizione della città si confronteranno con la città, sui quartieri Cuostile, Colle, Eucalipti, Monte Tortona.