contatore statistiche per siti
domenica, 17 dicembre 2017

Itri: allarme sicurezza, i cittadini si organizziano

 

 

Di Milena Mannucci.

Allarme criminalità nel lazio sud. Anche i cittadini di Itri si uniscono al coro di proteste degli ultimi giorni e chiedono maggiore sicurezza. A farsi portavoce del malcontento della popolazione il gruppo civico Itrincontatto che da tre anni rappresenta un punto di riferimento per la segnalazione di problemi inerenti la sicurezza nel borgo aurunco. “Negli ultimi giorni le nostre chat di Whatsapp sono state letteralmente prese d’assalto: centinaia di cittadini ci hanno contattato per segnalare persone sospette, furti, tentativi di rapine nelle zone centrali e periferiche”, spiegano i promotori di Itrincontatto, capitanati dal Luca Suprano. “I nostri concittadini sono gli occhi che controllano e monitorano ogni movimento sospetto. La paura è tanta. Avvertiamo la mancanza di sicurezza e gli ultimi drammatici episodi di cronaca avvenuti a Santi Cosma e Damiano e a Gaeta non ci rassicurano”. Le molteplici richieste di adesione ai gruppi hanno spinto i promotori di Itrincontatto a creare un nuovo gruppo al quale è possibile iscriversi inviando una semplice richiesta al 339.1345685. “Invitiamo i cittadini a collaborare, a tenere gli occhi bene aperti e a segnalare alle forze dell’ordine eventuali presenze o movimenti sospetti. Il nostro intento non è creare allarmismo, ma dire basta ad episodi criminosi che mettono a repentaglio la nostra serenità”. A dimostrazione che i cittadini fanno sul serio e non intendono abbassare la guardia la decisione di organizzare una ronda spontanea dopo la segnalazione di persone sospette: un rapido scambio di messaggi ha spinto una decina di persone a scendere in strada nella tarda serata di venerdì e controllare movimenti anomali. Diversi gli avvistamenti segnalati alle forze dell’ordine. “Invitiamo i cittadini ad unirsi a noi”, concludono i promotori di Itrincontatto.