contatore statistiche per siti
martedì, 28 gennaio 2020

Itri, il Consiglio Comunale approva la variante al PRG per la zona artigianale di Licciano

 

 

Il Consiglio Comunale, tenutosi nel pomeriggio del primo febbraio scorso ha approvato, con il voto favorevole di 12 consiglieri sui 15 presenti, la delibera del progetto in variante al P.R.G. con la conseguente apposizione del vincolo preordinato all’esproprio e la dichiarazione di pubblica utilità, relativamente all’ampliamento e completamento della strada di collegamento con la zona artigianale sita in Contrada Licciano.

A portare la questione all’attenzione ed all’approvazione dell’Assemblea, è stato direttamente il Sindaco, il quale ha rivendicato la bontà di una scelta che consentirà un’accessibilità, in regime di sicurezza stradale, verso un sito in cui trovano collocazione alcune tra le più importanti realtà produttive ed artigianali di Itri e, soprattutto, il Centro Operativo Comunale, così come individuato con la delibera consiliare del 02/12/2016, di approvazione del Piano di emergenza comunale.

Dopo aver evidenziato i vantaggi che deriveranno dai lavori, una volta realizzati, il Sindaco ha voluto ribadire in maniera chiara e precisa un impegno assunto in campagna elettorale e che lo aveva condotto a replicare, a suo tempo, ad un’indiscrezione dell’Associazione Caponnetto, che aveva ipotizzato una lottizzazione edilizia in Contrada Licciano.

Dopo aver mostrato i grafici dell’intervento su una tavola in cui era altresì graficizzata una vecchia ipotesi lottizzatoria mai approvata, l’Avv. Fargiorgio ha detto “Ribadisco ancora una volta la mia volontà di preservare la piana di Licciano da interventi di natura lottizzatoria. Questa delibera non è finalizzata a scopi edificatori – ha spiegato il Sindaco – ma mira semplicemente a garantire l’accesso in un luogo nevralgico per l’economia itrana in condizioni di sicurezza per tutti i cittadini e gli utenti, nel pieno rispetto delle norme del Codice della Strada. Sono convinto – ha concluso l’Avv. Fargiorgio – che, una volta effettuati, i lavori daranno un assetto più ordinato alla viabilità della zona e consentiranno una migliore fruibilità dell’area. Assicuro i cittadini che non è intendimento mio e neppure della mia squadra di governo approvare varianti di PRG, o qualsivoglia altro strumento, finalizzato alla lottizzazione di questo come di altri siti”.

Un nuovo risultato importante, che il Sindaco ha voluto correlare anche alla presenza in loco del Centro Operativo Comunale.

L’Amministrazione Fargiorgio, fedele al patto con gli elettori siglato in campagna elettorale, ribadisce l’impegno di non stravolgere il territorio con attività edilizie irrazionali, prediligendo la riqualificazione dell’esistente tessuto e l’implementazione dei servizi. In questa ottica, si pone anche la tematica della rigenerazione urbana, che sarà presto affrontata nel rispetto della legge regionale n. 7/2017, entrata in vigore il 19/07/2017.