Sempre più attivo l’impegno politico dell’ing. Simone Di Mascolo, di Itri, dirigente regionale di Fratelli d’Italia e protagonista di tante recenti battaglie politiche, a cominciare dalla difesa dell’ambiente. Ieri significativa è stata la sua presenza,
al fianco dell’on. le Giorgia Meloni e dell’onorevole Nicola Procaccini, nella manifestazione che si è tenuta nella sede del
parlamento europeo di Bruxelles dove, insieme ai ragazzi di Gioventù Nazionale, in qualità di dirigente regionale, e insieme a parte dei parlamentari di Fratelli d’Italia, la componente del centrodestra nazionale e continentale ha manifestato la contrarietà al MES, ribadendo che, per Fratelli d’Italia “la nostra sovranità nazionale non può essere svenduta a terzi all’interno di questo modello di Europa al fine di tutelare le economie e le finanze delle lobby e delle superpotenze come la Germania”. Al rientro in Italia l’ing. Di Mascolo ha annunciato una serie di incontri finalizzati a far risaltare il gravissimo rischio che si corre se l’attuale stesura del MES dovesse trovare concreta attuazione, “con le sciagurate conseguenze soprattutto per le categorie più deboli”.

 

di Orazio Ruggieri