contatore statistiche per siti
sabato, 15 dicembre 2018

La Mfoods Carburex Gaeta prova a rialzare la testa contro Cingoli

 

 

Mancò un pizzico di fortuna, di certo non il valore. Il valore di una squadra che non si arrende mai, che lotta in ogni gara fino alla fine, senza preoccuparsi della caratura o della posizione occupata in classifica dall’avversario. Che paga ancora una volta a caro prezzo qualche errore di troppo, e che ancora una volta non riesce a raccogliere punti, ma solo applausi. E la MFoods Carburex Gaeta, costretta a fare i conti con la terza sconfitta consecutiva, inflitta nell’ultimo turno dalla terza della classe Cassano Magnago (26-29), prova a rialzare la testa in questa 8ª giornata di andata. Ci prova lontano dalle mura amiche, lì dove quasi paradossalmente sono arrivati i tre punti messi finora in cassaforte, con la vittoria in quel di Bologna ed il pareggio a Bolzano. Tre punti che non possono far dormire sonni tranquilli ai biancorossi, perché si traducono in penultimo posto, con conseguente zona retrocessione: sicuramente vista la classifica corta, la situazione non si mostra attualmente troppo preoccupante, ma potrebbe diventarlo a breve, se non dovessero arrivare risultati.

La formazione gaetana proverà così ad affacciarsi ad una nuova vittoria, che oltre a far muovere la graduatoria porterebbe con sé una ventata di energia positiva, recandosi sul “Balcone delle Marche”, in casa del Cingoli, terzultima forza del girone con 4 punti all’attivo (dopo le vittorie su Fondi e Cologne), appena uno in più rispetto ai laziali.

I NOSTRI AVVERSARI – La compagine guidata da coach Nando Nocelli si è assicurata con largo anticipo un posticino nel girone unico, classificandosi nella scorsa stagione al 2° posto del girone B, alle spalle del Bologna. Una squadra giovane e talentuosa quella cingolana, che fa della velocità il proprio punto di forza, grazie alla presenza di numerose promesse della pallamano italiana come i confermatissimi Nazionali U20 Filippo Mangoni e Lorenzo Nocelli, ed i nuovi arrivi Andrea Colleluori, portiere classe 2000 e Nazionale U18, Nicolò Garroni, ala sinistra proveniente dal Molteno, e Vincenzo Randes, terzino sinistro ex Alcamo, in forza alla Nazionale U20; senza dimenticare elementi più esperti, come il mancino argentino Emanuel Sergio Alvarez, terzino destro che nella passata annata ha vestito la maglia dell’Albatro Siracusa, e capitan Diego Strappini. E proprio il capitano del team marchigiano è stato tra i migliori in campo, con ben 7 reti all’attivo, nella sfida di sabato scorso contro il Fasano, terminata con una sconfitta ma solo di misura (26-24).

CASA GAETA – «Contro il Cassano Magnago – ha spiegato coach Salvatore Onelli – credo che abbiamo disputato una delle nostre migliori partite, seconda solo a quella col Bolzano, soprattutto se si considera il periodo critico che abbiamo attraversato, tra problemi col campo e infortuni. Nonostante le qualità degli avversari, siamo stati in partita fino alla fine, ma ci sono mancate un po’ di esperienza e cattiveria giuste per agguantare un pareggio che sarebbe stato meritato. Dal punto di vista mentale, nonostante le tre sconfitte consecutive, non siamo affatto scarichi o demoralizzati, perché sappiamo di aver disputato un match convincente e di essere sulla strada giusta per recuperare terreno. Naturalmente sappiamo che contro il Cingoli ci attende una battaglia, lo sarà per noi ma anche per loro, quindi la pressione riguarderà entrambe. Siamo consapevoli che possiamo farcela, e andremo lì con l’obiettivo di strappare un nuovo successo esterno».

APPUNTAMENTO E DIRETTA STREAMING – Fischio d’inizio alle ore 18.00 di sabato 17 novembre, presso il PalaQuaresima di Cingoli. Direzione arbitrale affidata alla coppia di Domenico-Fornasier. Diretta streaming sulla pagina Facebook “Gaeta Sporting Club 1970” e sul canale YouTube “Pallamano TV”.