contatore statistiche per siti
venerdì, 16 novembre 2018

L’associazione Gaet@t scrive al Sindaco: “Malcontento e disagio”

 

 

“Ill.ssimo Signor sindaco Cosmo Mitrano
L’associazione Gaet@t si fa portavoce di un consistente numero di commercianti e operatori turistici del quartiere di Gaeta medievale che a noi si sono appellati per esprimere il profondo malcontento e disagio riguardante le ultime delibere di giunta che oltre a regolamentare il costo dei parcheggi instaura la Zona a Traffico Limitato già dal mese di aprile e addirittura fino al 31 dicembre.
Si evidenzia la totale assenza di condivisione e trasparenza di codesta amministrazione in tutte le scelte che riguardano la città nei confronti sia delle associazioni che delle categorie dei commercianti e operatori turistici.
I commercianti e i gestori di tutte le altre attività che lavorano in proprio investono dei soldi nel loro lavoro, hanno famiglie che basano la propria vita su questi investimenti perché credono nel progetto imprenditoriale, nell’ambiente e nella città in cui la loro attività si svolge.
I numerosi gestori di attività da cui abbiamo avuto mandato per scriverLe non possono permettersi che i propri investimenti siano di punto in bianco stravolti da provvedimenti non condivisi e non comunicati con congruo anticipo.
La pianificazione e la programmazione sono elementi imprescindibili per ogni attività imprenditoriale ed il contesto politico cittadino non può non tener conto di chi investe il proprio denaro dando luogo anche ad un indotto lavorativo che crea ricchezza per la città stessa.
E’ parere di tutti noi che questo tipo di provvedimenti, che interessano un intera zona della città in cui insistono centinaia di attività commerciali e turistiche, debbano assolutamente essere programmati nel breve e nel lungo periodo ed oltretutto necessitano di essere condivisi con chi ha investito ed investe il proprio denaro nelle stesse attività.
Con queste motivazioni siamo qui a chiederLe che l’intero impianto normativo delle delibere non venga attuato e che nell’immediato futuro le scelte fondamentali riguardanti le zone della città in cui insistono centinaia di operatori commerciali e turistici siano prese attraverso la necessaria condivisione.
Le ricordiamo oltretutto, come fatto più volte in passato, l’urgenza della predisposizione di un piano di commercio che regolamenti nel breve, medio e lungo periodo questo settore in modo da poter dare la possibilità alla nostra categoria di pianificare e programmare il proprio lavoro.
Siamo sicuri che la sua amministrazione avrà la giusta sensibilità e lungimiranza nel condividere questi aspetti con la nostra categoria.”
Associazione Gaet@t