contatore statistiche per siti
mercoledì, 15 agosto 2018

L’urologia europea d’eccellenza a Gaeta per l’imprimatur sulle nuove tecniche terapeutiche

 

 

Dopo i lavori congressuali della Società Europea di Urologia, le eccellenze del settore si ritroveranno a Gaeta per l’imprimatur sulle postulazioni formulate, nell’assise continentale, relative alle terapie innovative da seguire nella cura delle specifiche malattie.

“Novità nella terapia delle principali affezioni urologiche” è, infatti, il tema del convegno in programma, sabato 5 maggio prossimo, a Gaeta, dove si sono dati appuntamento, per un confronto propositivo di crescita operativa, medici specialisti in urologia UrOP (Urologi Ospedalieri gestione Privata)  e colleghi della medicina generale. “Il progresso in campo farmacologico e strumentale- chiarisce il dott. Domenico Tuzzolo responsabile scientifico del convegno in programma presso l’hotel Summit, oltre che specialista del settore operativo, a Roma e presso la Clinica “Casa del Sole” di Formia- ha consentito allo specialista di poter offrire ai propri pazienti terapie sempre più moderne ed efficaci. Reduci dal Congresso della Società Europea di Urologia, saranno riportate e discusse tutte le novità inerenti la terapia delle principali affezioni urologiche, con un particolare occhio rivolto alla patologia oncologica, senza trascurare i LUTS e la DE. L’importanza dell’argomento rende necessario, infatti, un costante aggiornamento e una condivisione delle novità che regolarmente si rendono disponibili in tema di terminologia, fisiopatologia, diagnostica, ma soprattutto di terapia che è in costante evoluzione. Abbiamo pensato a un corso semplice nella struttura, chiaro nei contenuti e articolato nella discussione su temi che ci vedono quotidianamente impegnati e coinvolti. I relatori, esperti in questo campo, sono stati chiamati in causa per dare un’informazione in accordo con le linee guida più recenti ma filtrata attraverso l’esperienza clinica quotidiana e l’attività di ricerca che li vede impegnati in quest’area da molti anni, creando un percorso logico per un approccio sistematico, lasciando spazio alla discussione per condividere –conclude Tuzzolo- le esperienze e le novità”. E non è un caso se le conclusioni dei convegni promossi dal dott. Tuzzolo e relativi alle novità nella terapia delle principali affezioni urologiche segnano sempre un punto di riferimento degli urologi all’avanguardia in tutta Italia e anche fuori dei confini nazionali. Prestigiosi i nomi dei relatori nella trattazione delle problematiche relative alle nuove terapie delle affezioni urologiche postulate e messe, ora, in discussione: Gabriele Antonini, Francesco Barrese, Carmelo Boccafoschi, Stefano Bottari, Tommaso Brancato, Stefano Brunori, Maurizio Buscarini, Mauro Caponera, Manlio Cappa, Franca Cardillo, Vania Cirese, Dario Colella, Maria Colonna, Claudio Corsi, Piero De Carli, Ferdinando De Marco, Silvia I. S. Fattoruso, Marco G. Gariglio, Barbara C. Gentile, Roberto Giulianelli, Rosario Leonardi, Giuseppe M. Ludovico, Armando Marciano, Augusto Mosca, Stefano Pecoraro, Angelo Porreca, Mariangela Pozza, Pierpaolo Supino, Domenico Tuzzolo, Mauro Vermiglio e Patrizio Vicini.

Di Orazio Ruggieri