contatore statistiche per siti
lunedì, 22 ottobre 2018

Marciano : “Gestione dei parcheggi sia pubblica. L’appalto a privati è già stato un disastro”

 

 

“La gestione della sosta deve tornare pubblica”. Il candidato Sindaco del Partito Democratico e di Formia Bene Comune, Claudio Marciano, torna sul tema parcheggi, a seguito della seconda proroga dell’attuale servizio in gestione alla Sis Parcheggi di Siena, fino a Settembre 2018.

“Prendiamo atto che la durata della proroga minima consentirà alla prossima amministrazione di formulare una scelta politica strategica fondamentale per il futuro della città” – continua Claudio Marciano “La nostra richiesta di evitare appalti a lungo termine è stata accolta dall’amministrazione commissariale, e ne siamo lieti”.

La privatizzazione di questo settore ha prodotto solo ritardi negli investimenti e conflitti con le maestranze.

“L’appalto, che fu predisposto dall’assessorato alla mobilità dell’attuale candidato a Sindaco Cardillo Cupo” – continua Marciano “fu aggiudicato con il 41% di ribasso. Fu inoltre previsto un valore fiscale della concessione superiore del 50% rispetto agli introiti che si registravano da anni, aprendo la strada a un contenzioso infinito tra Comune e gestore, ancora non definitivamente concluso. L’esito è sotto gli occhi di tutti: manutenzione e pulizia dei parcheggi carente, ricorso alla cassa integrazione per il personale, zero investimenti per l’informatizzazione dei multipiano e dei pagamenti. Restiamo basati sentendo che il centro destra vuole replicare il disastro continuando sulla strada dell’appalto ai privati, fornendo rassicurazioni non dovute sul passaggio di cantiere, quando è previsto già dal CCNL e non è certo una concessione del politico di turno”.

“Se si vogliono conciliare tariffe accessibili, livelli occupazionali stabili e investimenti per la salvaguardia del patrimonio infrastrutturale, in particolare dei tre multipiano realizzati dalle amministrazioni comunali progressiste è necessario avere, come già accade per i rifiuti, un soggetto che non abbia finalità di lucro e che sia sotto il controllo del Comune di Formia anche dal punto di vista operativo”.

Nel programma elettorale di Claudio Marciano sulla mobilità e la gestione dei suoi servizi le idee sono molto chiare.

“La nostra proposta è quella di costituire una società in house per la gestione di tutti i servizi di mobilità, oltre la sosta, anche il trasporto pubblico” – dichiara Marciano – “Alla pari della sosta, anche il TPL vive una situazione di precarietà e di difficoltà. I tagli dei chilometraggi sostenuti dallo Stato e dalla Regione, i ritardi nei pagamenti degli stipendi, una flotta mezzi ormai con diversi anni di servizio alle spalle, l’assenza di una prospettiva gestionale a lungo termine, ha reso il nostro servizio di trasporto pubblico locale più vulnerabile, anche se mediamente più efficiente di quello di altri Comuni.

Anche in questo caso, la soluzione è una gestione pubblica: che garantisca i livelli occupazionali, introduca elementi meritocratici e valutativi, realizzi investimenti su nuove flotte mezzi. La gestione del TPL va integrata con quella della sosta per garantire inoltre il finanziamento di una necessaria espansione delle linee di trasporto pubblico utilizzando parte degli utili ricavabili da una gestione efficiente dei parcheggi, servizio in utile per definizione.

Infine una società pubblica sulla mobilità potrebbe consentire al Comune di Formia di coprire alcune aree attualmente non sviluppate dal mercato privato o su cui altri Enti cercano partneriati: il trasporto marittimo e quello su ferro, il car valet, il bike e car sharing e altri dispositivi per la mobilità condivisa e sostenibile”.