“Era l’estate del 1970. ..lo sport a Gaeta era la Polisportiva, la Don Bosco e poco altro (la Pallamano nasceva proprio in quei giorni, Basket e pallavolo arriveranno qualche anno dopo … ) e proprio in quel poco altro c’era Salvatore Bisbiglia, fondista del nuoto gaetano affermato a livello nazionale, che realizzava l’impresa di nuotare in solitaria tra le due cittadine laziali (Terracina e Gaeta) in un tempo record di 18 ore e 36 minuti”.

Queste le parole del Dott. Giacomo Bonelli, Commodoro dei circoli velici di Gaeta nella conferenza di presentazione della Traversata svoltasi lunedì mattina alle 11.30 presso il Club Nautico di Gaeta, organizzatore della manifestazione ed amico di Salvatore Bisbiglia.

“Salvatore era un vero orgoglio gaetano – continua il Dott. Bonelli – in quanto oltre a partecipare a traversate importantissime come la Capri – Napoli (super classica di specialità) era un insegnante dell’istituto Tecnico Nautico e quindi riferimento ed esempio per molte generazione di ragazzi”.

La Traversata vedrà impegnati 11 nuotatori della Serapo Sport capitanati dal Dott. Antonio Pasciuto (responsabile per il nuoto di fondo) in una staffetta di circa 20 nm con partenza alle prime luci dell’alba di sabato i agosto ed arrivo previsto presso lo Yacht Club Gaeta intorno alle ore 18.00.
L’evento, patrocinato dal Comune di Gaeta, si avvarrà del supporto logistico del Club Nautico Gaeta e della Lega Navale Italiana Sezione di Gaeta, mentre la delicata fase di arrivo sarà coordinata dallo Yacht Club Gaeta e dalla Base Nautica Flavio Gioia. Fondamentale il coordinamento tra i comandi delle Capitanerie di Porto di Terracina e Gaeta per far sì che l’intera manifestazione si svolga in totale sicurezza.
Appuntamento quindi a sabato 1 agosto a Terracina per la partenza (per i più mattinieri) oppure alle 18.00 presso lo Yacht Club Gaeta per l’arrivo.