contatore statistiche per siti
giovedì, 19 luglio 2018

Niente da fare per il Gaeta contro la corazzata Fasano

 

 

Enzo LunardoJUNIOR FASANO – GEOTER GAETA 41-20 (p.t. 23-9)
JUNIOR FASANO: Marino 2, Maione 2, De Santis P. 1, Ancona 4, Giannoccaro 4, Colella 2, Costanzo 6, Messina 5, Brzic 8, Fovio, De Santis L., Cedro, Tempone 2, Rubino 5. All: Francesco Ancona
GEOTER GAETA: Di Palma, Recchiuti 6, Guinci 4, Bettini, Fritegotto 1, Medina, Onelli 2, Panariello 3, Cienzo, Brongo 1, Ponticella 3, Florio. All: Paolo Bettini
ARBITRI: Simone – Monitillo
Niente da fare per la Geoter Gaeta. La formazione biancorossa, nella prima giornata di ritorno, nulla ha potuto al cospetto della corazzata Junior Fasano che, tra le mura amiche della palestra “Zizzi”, ha conservato imbattibilità e primato a punteggio pieno, conquistando la nona vittoria su nove incontri disputati. Proprio come ci si attendeva, a prevalere è stato il superiore tasso tecnico dei pugliesi, condito da un’abbondante dose di esperienza, basti pensare ai numerosi Nazionali a disposizione di coach Ancona, elementi che hanno fatto la differenza, testimoniata dal parziale con cui si è chiuso il primo tempo, 23-9, e poi dal risultato finale, 41-20. A complicare le cose, la condizione di emergenza vissuta dai gaetani, con Pierluca Bettini presente solo per onor di firma a causa di una distorsione alla caviglia, Onelli e Di Palma a mezzo servizio, rispettivamente per un problema alla mano sinistra e una fastidiosa influenza, e Marciano rimasto a Gaeta, ancora alle prese con un risentimento al polpaccio. Miglior realizzatore per la Geoter, Daniel Recchiuti con 6 reti all’attivo; per la Junior, Brzic, a quota 8.
Il match parla di equilibrio solo nei primi 10 giri di lancette, con Gaeta che conosce l’unico vantaggio al 6’, 1-2, e rimane alle calcagna fino al 4-3 del 10’. Da questo momento in poi, ha inizio l’assolo dei fasanesi: al 15’ il tabellone segna 9-4, dopo un break di 5-1, al 20’ 13-5. La fuga dei locali, perfetti sia in fase offensiva che difensiva, prosegue senza che i laziali riescano a tenere il passo, al 26’ il distacco raggiunge il +9, 18-9, al ritorno negli spogliatoi il vantaggio aumenta, +14, 23-9. Nella ripresa, la Junior non fa altro che gestire, senza però frenare la sua corsa, fino al definitivo 41-20.
“Nessuna sorpresa, – ha commentato il dirigente biancorosso Vincenzo Lunardo – sapevamo che la Junior Fasano avrebbe dato il meglio di sé, soprattutto tra le mura amiche, inoltre la nostra situazione di emergenza non ci ha consentito di rendere al massimo. Comunque non era questa la partita che speravamo di vincere. Speriamo, invece, di essere nelle migliori condizioni nel prossimo, delicatissimo impegno”.
Nel prossimo turno, previsto per sabato 7 dicembre, la Geoter Gaeta ospiterà, presso il “PalaSanPietro” di Formia, il Conversano, penultimo della classe e reduce da sei sconfitte consecutive, l’ultima delle quali inflitta di misura dalla Lazio (24-25).