contatore statistiche per siti
mercoledì, 20 marzo 2019

“Per non dimenticare”: Foibe, una pagina strappata nel libro della nostra storia

 

 

In occasione della ricorrenza dell’immane tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle Foibe, l’Amministrazione Comunale di Gaeta intende mantenere, conservare e rinnovare la memoria con un’iniziativa rivolta agli studenti della città. “Un momento di profonda riflessione – spiega l’Assessore alla Pubblica Istruzione Lucia Maltempo – che abbiamo programmato in un percorso condiviso con i vicini Comuni di Formia e Minturno ed attraverso il quale invitiamo la collettività ma soprattutto i nostri studenti a non dimenticare questo drammatico evento del nostro passato, mantenendo viva la memoria affinché se ne tragga un forte invito a lavorare insieme per la Pace e la Giustizia”. Con questo intento, andrà in scena lunedì 18 dalle ore 9 alle 12 presso la Pinacoteca Comunale d’Arte Contemporanea “Giovanni da Gaeta”: “Foibe, una pagina strappata nel libro della nostra storia”. Scritto ed interpretato da Enzo Scipione, l’esperimento teatrale porta in scena “un gioco di ombre – sottolinea Scipione – che racconta delle testimonianze dei pochi superstiti della grave tragedia del secolo scorso affinché quell’inferno non si ripeta mai più. Uno spettacolo itinerante – conclude il regista – in grado di suscitare interesse ed emotività da parte del pubblico e che si articola in un percorso che vede la fusione tra musica, arte moderna e voce narrante per ricordare l’esodo dalle loro terre dei profughi istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra, alla più complessa vicenda del confine orientale”.