Gli uomini della Squadra Mobile nel pomeriggio di ieri hanno tratto in arresto N.C., classe ’84, responsabile di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli specialisti della Sezione Antidroga, impegnati in attenti servizi di osservazione nelle vie cittadine, hanno notato un uomo che, con atteggiamento circospetto, si è avvicinato ad un altro individuo fermo in strada per effettuare uno scambio di qualcosa. I poliziotti sono quindi intervenuti risolutamente, bloccandoli entrambi.

È stato accertato che l’uomo in attesa aveva appena ceduto all’altro un involucro contenente oltre 4 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish. Gli investigatori hanno quindi approfondito il controllo a seguito del quale N.C. lo straniero è stato trovato in possesso di ulteriori 4 grammi di hashish.

Dall’esame dei telefoni cellulari in uso ai due sono emerse tre chiamate ravvicinate tra cedente ed acquirente, verosimilmente volte a concordare le modalità della cessione dello stupefacente.

Alla luce di tali elementi probatori, è stata effettuata una meticolosa perquisizione anche presso il domicilio dello spacciatore, che ha consentito di rinvenire ulteriori 110 grammi di hashish, suddivisi in 12 dosi, nonché alcuni foglietti con sopra trascritti nominativi, cifre in denaro e indicazioni di quantitativi di droga ceduti, nonché il materiale necessario alla pesatura e al confezionamento delle singole dosi di stupefacente per la vendita al dettaglio.

L’uomo è stato quindi tratto in arresto in ordine ai reati di spaccio di sostanze stupefacenti. Al termine delle rituali formalità, come disposto dal P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Latina, Dott.ssa Simona GENTILE, l’uomo è stato associato presso la propria abitazione in attesa di rito direttissimo innanzi al Tribunale di Latina in programma domani, sabato 20 giugno 2020.