Senza tanti giri di parole e ipocrisie, tutti dicevano ad alta o a bassa voce che il piazzale della Chiesa parrocchiale di San Silverio faceva veramente schifo, con tutte quelle buche, quei rattoppi, quelle improbabili strisce di vernice e la sua trasformazione in parcheggio.

Da anni i ponzesi provavano una doppia vergogna. Per la brutta pavimentazione di fronte alla Chiesa del loro Santo e per gli sguardi di riprovazione dei turisti, il cui silenzio era più forte del disgusto.

Da ieri non è più così.

La ditta Tescione ha concluso i lavori e adesso il piazzale è degno della Chiesa del Santo Patrono di Ponza, il carissimo San Silverio Papa e Martire.

I lavori realizzati sono stati due: la sistemazione delle condotta della fogna comunale, che ha portato anche alla chiusura di scarichi a cielo aperto, e la nuova pavimentazione del piazzale, con un elegante disegno geometrico.

Scavando, è venuto alla luce anche un tracciato della fogna borbonica. Abbiamo pensato, nell’ottica culturale del recupero dei tesori archeologici di Ponza che l’Amministrazione sta realizzando, di aprire una sorta di finestra nel nuovo piazzale, per consentire a tutti la visione di uno scorcio della condotta borbonica, naturalmente bene illuminata.

Sotto il piazzale, poi, c’è la tomba di Santa Domitilla, vittima delle persecuzioni di Domiziano e deportata a Ponza agli inizi del secondo secolo.

Fino a qualche giorno fa, per entrarci bisognava passare attraverso due appezzamenti di terreno adibiti a discariche a cielo aperto. Un vero orrore.

Ora i due terreni sono stati abbastanza ripuliti, ma i proprietari devono ancora realizzare una recinzione decorosa ed elegante. Altrimenti saranno pesanti sanzioni amministrative. E il Comune provvederà a imbiancare la piazzola antistante.

Fatto questo, senza provare più vergogna, la tomba di Santa Domitilla sarà restituita ad una giusta dignità. Potrà così diventare un rispettoso luogo di culto e potrà anche entrare nei percorsi di ricoperta della grande storia di Ponza.

Un storia di Fede, con San Silverio e Santa Domitilla.

Il Sindaco di Ponza Piero Vigorelli.