contatore statistiche per siti
lunedì, 12 novembre 2018

Preso a calci e pugni a scuola: episodio di bullismo a Formia (#VIDEO)

 

 

(IL VIDEO E’ STATO VOLUTAMENTE SFOCATO PER NON PERMETTERE IL RICONOSCIMENTO DEI MINORI COINVOLTI)

Bullismo in una scuola di Formia ai danni di un tredicenne. L’episodio risale allo scorso settembre: il ragazzo, accompagnato dai genitori fino all’entrata della scuola, è stato poi aggredito fisicamente e verbalmente da un suo coetaneo  mentre percorreva le scale per raggiungere l’aula dove frequenta le lezioni. 

“Ti faccio male” la frase ripetuta più volte dal bullo a cui sono seguiti pugni sul viso, sul corpo, dietro la nuca e calci. E’ quanto testimonia una ripresa video dell’accaduto che evidenzia, altresì, l’indifferenza di altri studenti che passano davanti senza intervenire, anzi salutando la videocamera.

A seguito dell’aggressione il ragazzo è stato accompagnato al Pronto Soccorso di Formia. Da quanto emerge dalla querela dei genitori, il minore non era nuovo a simili eventi di violenza: “… impaurito, ci ha confessato, dopo vari tentativi di capire cosa era effettivamente successo in quanto lo stesso mostrava timore e ritrosia a voler raccontare cosa era accaduto, che questo non è stato il primo episodio di cui è stato vittima. È stato più volte deriso e preso in giro dinanzi altri compagni, minacciato di aggressioni verbali e fisiche per costringerlo a fare ciò che lui voleva ed inoltre, è stato vittima di continue e ripetute percosse alla persona e al fisico”.

Avv. Daniele D’Agostino

Abbiamo adito le autorità giudiziarie competenti al solo fine di tutelare il minore e non vi sarà alcun tipo di speculazione“. Così il legale del giovane, Daniele D’Agostino. “Siamo stati costretti a porle in essere -continua l’avvocato- in quanto ci sono state una serie di inadempienze da parte dell’istituto prima dell’accaduto ma soprattutto successivamente. Non sono state adottate le linee guida previste dalla c,d, legge sul bullismo, e non sono stati adottati i provvedimenti necessari ed urgenti per la tutela del minore“.

L’aggressore, per la vicenda, è stato sospeso per due giorni dall’attività scolastica.

 

Comunicato Stampa Dirigente dell’istituto scolastico

“Si comunica che la scrivente ha acquisito stamattina di un esposto contro l’Istituto relativo ad una presunta omissione di sorveglianza relativa ad uno studente. Siamo in attesa di conoscere i dettagli per controquerelare l’autore dell’esposto in quanto nel nostro Istituto non si sono MAI manifestate omissioni di sorveglianza.
Il personale della Scuola si riserva ogni azione che abbia a procurare danno di immagine a seri professionisti e alla scuola.
La scuola si rammarica altresì per la strumentalizzazione di un episodio comunque circoscritto e controllato alimentando un clima improprio contro il personale della scuola e l’immagine stessa della scuola.

Il Dirigente Scolastico”