contatore statistiche per siti
martedì, 16 luglio 2019

San Marino celebra i Campioni d’Italia

 

 

20140602-163537-59737867.jpgA circa un mese esatto dalla conquista del terzo scudetto consecutivo, la Repubblica di San Marino festeggia i Campioni d’Italia con l’emissione di un francobollo che celebra la squadra torinese. Per il terzo anno consecutivo la corazzata allenata magistralmente da Antonio Conte ha conquistato la serie A con una cavalcata avvincente, tanto da raggiungere e infrangere qualsiasi record possibile, con 102 punti conquistati e 19 vittorie su 19 incontri disputati allo Juventus Stadium. “Non c’è 2 senza 3”, questo e’ lo slogan che ha coniato la Juventus e che ha accompagnato le tre giornate conclusive del campionato di serie A, con la relativa festa scudetto che si è tenuta in tutta Italia. La “Vecchia Signora” non conquistava tre scudetti consecutivi da più di ottanta anni; bisogna infatti fare un salto all’indietro e tornare alle stagioni che vanno dal 1931-1935 per ammirare un simile obiettivo.20140602-163537-59737697.jpg
Il valore progettato dall’azienda Tandem, rappresenta palloni come se fossero corone di alloro, silhouette di giocatori e di fan, con la bandiera nazionale e, al centro, lo stemma sociale. Sul bordo del foglio che raccoglie i dodici esemplari, sulla sinistra, è stata ricavata una bandella con i nomi ed i cognomi dei protagonisti, dal presidente all’allenatore ed a tutti i componenti della squadra vincitrice. 20140602-163537-59737213.jpgIl francobollo da 1,00 euro sarà messo in commercio a partire dal 05 giugno e la tiratura sarà di 110.004 esemplari, con il relativo annullo commemorativo che si ripropone. Ancora una volta l’Azienda Sammarinese ha bruciato la concorrenza con l’emissione che tutti i tifosi della Juventus aspettavano con ansia e che sicuramente, provvederanno ad acquistare copiosamente.
Ora tocca a Poste Italiane replicare e, da quanto si legge sul programma filatelico predisposto, bisognerà pazientare sino al mese di agosto per vedere come sarà rappresentato l’ennesimo scudetto juventino.

a cura di Alessandro Di Tucci